Riccardo Fogli in quarantena solitaria, “Ho paura di…”

Riccardo Fogli

Riccardo Fogli è tornato da pochissimi giorni da un viaggio in Russia e, come previsto dai protocolli, è in autoisolamento. Una quarantena che lo ha avvicinato molto ai suoi pensieri ma chesi è resa necessaria, lontana dalla propria famiglia, per salvaguardare l’incolumità dei suoi cari. Atteggiamento, questo, che dovrebbero seguire tutti rispettando le limitazioni per sconfiggere l’incremento dei contagi da Coronavirus.

In collegamento con “Storie Italiane”, il cantante ha espresso tutti i suoi pensieri su questa situazione di emergenza per il Paese evidenziando anche una sua grande paura. Di cosa si tratta? Vediamolo!

L’esperienza di Riccardo Fogli in Russia

In collegamento con Storie Italiane ed Eleonora Daniele, Riccardo Fogli ha parlato della sua esperienza in Russia e, soprattutto, del suo rientro in Italia. “Arrivo da 7 concerti in Russia in 8 giorni” ha esordito l’ex voce dei Pooh. Poi ha proseguito spiegando come i giorni in Russia abbiano rappresentato una delle esperienze più belle della propria vita. Tanto calore, tanto affetto, nulla che richiamasse quanto, invece, sta succedendo in Italia.

Grazie all’aiuto di un interprete, Riccardo Fogli è riuscito a mantenere la distanza dai fans comunicando loro che era necessario rispettare la distanza di sicurezza per l’emergenza Coronavirus in Italia. Una situazione che i russi hanno capito benissimo comunicando, tra l’altro, tantissimo affetto verso l’Italia. Una circostanza, questa, che ha commosso moltissimo Riccardo Fogli che, per questo, serberà un ottimo ricordo dei concerti in Russia.

Il rientro in Italia e il Coronavirus

Una volta rientrato in Italia, anche Riccardo Fogli non ha potuto fare a meno che scontrarsi con l’incubo Coronavirus. L’uomo è, attualmente, in quarantena lontano dalla moglie e dai figli. “Ho paura di avere il Coronavirus” ha svelato il cantante ed è questo il motivo dell’autoisolamento lontano dai propri cari.

Come accaduto con tantissimi VIP fino a questo momento, anche Riccardo Fogli si è appellato al buon senso degli italiani. “Restate a casa”, ha detto, dal momento che farlo è l’unico modo per limitare la diffusione del virus. Fogli ha poi invitato a fare donazioni, anche piccole, per aiutare i medici e gli ospedali che, in queste ore, stanno facendo i salti mortali.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!