Gerry Scotti cosa farà in tv dopo la querela presa a Striscia?

Gerry Scotti

Gerry Scotti cosa farà in tv dopo la querela? Il conduttore ha fatto un guaio che, certamente, ricorderà fino alla fine della sua lunga carriera. Scotti, 63 anni, attualmente conduce Striscia La Notizia.

La sua partner per una settimana è stata Francesca Manzini, dopodichè è tornata la sua “compagna” di sempre, ossia Michelle Hunziker. Gli ascolti con loro sono cresciuti molto con picchi superiori ai sei milioni di telespettatori.

Un’altra annata piena di impegni, dunque, per Gerry Scotti che, però, è finito in un grosso guaio. In tempi di Coronavirus, anche Striscia La Notizia si è occupato del tema. Il tutto mentre su Rai 1, stanno andando in onda le repliche dei Soliti Ignoti di Amadeus che, nonostante non sia più in prima tv, sta riscuotendo ancora grandissimi ascolti. Il conduttore del Milionario ha fatto una cosa che non è piaciuta alla Fondazione Pascale di Napoli.

L’esperienza al Milionario

Prima di tornare a Striscia, Scotti, ha condotto una nuova edizione del Milionario, in cui c’è stato, dopo tanti anni, un vincitore del montepremi massimo. Nella puntata del 29 gennaio 2020, Enrico Remigio, manager pescarese ma residente a Singapore, ha vinto un milione di euro. La domanda era “Cosa aveva scritto Gene Cernan sulla luna?” e la risposta esatta era “Le iniziali della figlia”. Era dal 2011 che, nel quiz, non si vinceva il milione. Prima di Enrico Remigio, infatti, l’ultima a vincere fu Michela De Paoli originaria di Pavia.

Gerry Scotti torna con Caduta Liebra

L’istituto tumori di Napoli, Pascale, ha querelato Gerry Scotti e Striscia La Notizia. Perchè? In un servizio del 18 marzo, il programma di Canale 5 ideato da Antonio Ricci, ha preso in giro in un servizio il professor Paolo Ascierto che era ospite a Cartabianca su Rai 3 e condotto da Bianca Berlinguer. Gerry Scotti, nell’ironizzare sulla vittima, lo ha definito come il “furbetto di turno”.

La Fondazione Pascale non ha affatto apprezzato lo spezzone di Striscia La Notizia ed in un comunicato lo ha reputato “gravemente lesivo dell’onore e della reputazione del prof. Paolo Ascierto e dell’Istituto Nazionale Tumori IRCCS Fondazione Pascale, oltre che del tutto inopportuno e inappropriato in relazione alla drammaticità del momento che si vive…”.

Cosa farà Gerry Scotti dopo Striscia? In estate, tornerà nella fascia preserale con Caduta Libera. Anche se, sarebbe opportuno usare il condizionale, vista l’attuale emergenza sanitaria che impedisce ai vari programmi televisivi di andare in onda, oppure di andare senza pubblico.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!