Catena Fiorello racconta, “Sono stata aggredita al supermercato..”

Catena Fiorello

Durante la puntata di domenica sera di Live: Non è la D’Urso, tra i vari ospiti in collegamento da casa, Barbara D’Urso di è collegata anche con Catena Fiorello. La sorella di Rosario e Beppe Fiorello ha parlato della sua quarantena, ha evidenziato come i romani del suo quartiere stiano (o meno) rispettando i decreti ma non solo. La donna ha raccontato di un avvenimento spiacevole accorsole poche ore prima del collegamento. Di cosa si tratta? Vediamolo.

Catena Fiorello, cosa le è successo

Catena Fiorello ha svelato il retroscena di un episodio avvenuto il pomeriggio di domenica stesso.  In base a quanto raccontato, la donna si trovava in fila per entrare al supermercato per fare la spesa. È risaputo come, dopo i decreti del Governo, ci siano continue file fuori dai supermercati con clienti che rimangono incolonnati per ore pur di fare la spesa.

Il problema di Catena Fiorello, comunque, non è la fila. Il disguido è avvenuto con un uomo che, dopo aver fatto la fila, è entrato nel supermercato con lei. “Sono stata aggredita da un signore dentro ad un supermercato, solo perchè gli ho detto di non starmi attaccato, non mi ha alzato le mani per poco” ha confessato la donna. Una confessione shock che ha lasciato Barbara D’Urso senza parole.

Poi prosegue “Si è scagliato con una violenza, nessuno del supermercato si è mosso. Io ho fatto un esposto, mi sono consultata con il mio compagno. Barbara io vivo a Roma Nord ma qui sembra che ancora non hanno capito l’importanza di stare a casa“. Un racconto grave, anzi gravissimo.

L’importanza di rimanere a casa

Catena Fiorello ha tenuto a sottolineare come la gente del suo quartiere (a Roma Nord) pare non aver capito l’emergenza legata al Coronavirus. Ha raccontato di troppa gente per strada, di un quartiere affollato da persone che portano a spasso il cane.

Lei stessa, da oggi, non si recherà più 2 volte fuori con il proprio cane ma soltanto una. E tutto ciò perché, lo ribadisce più volte, è importante rimanere in casa perché soltanto così si riuscirà a sconfiggere presto il virus e potremo tornare alla nostra vita.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!