Paola Bonadies, lo zio Attilio: “Non si è suicidata”

Paola Bonadies
Paola Bonadies

Attilio è lo zio di Paola Bonadies, la donna di 31 anni precipitata dal balcone di casa del fidanzato. L’episodio è accaduto lo scorso 9 marzo a Torre del Greco (Napoli). Lo zio della giovane ha dichiarato, nel corso di un’intervista a Giallo, che attualmente si stanno svolgendo delle indagini. Di conseguenza, ha preferito non sbilanciarsi eccessivamente. Tuttavia, Attilio ha dichiarato che la morte di sua nipote non lo convince affatto.

Lo zio di Paola ha proseguito dicendo che da tempo la nipote si era trasferita a casa di un 50enne che, a suo dire, l’avrebbe plagiata. La donna è volata dal terzo piano di una palazzina. Secondo Attilio, Paola non l’avrebbe mai fatto di sua volontà. Per l’uomo, in quella casa è sicuramente successo qualcosa, ma sarebbe opportuno scoprire cosa di preciso.

Paola Bonadies, una ragazza felice e radiosa

Paola Bonadies era una donna solare e amante della vita. Era originaria di Salerno. Una persona ottimista, ma allo stesso tempo molto sensibile e fragile d’animo. Da poco tempo, Paola era uscita da una struttura di Nocera Inferiore, al causa di alcuni problemi psichici. Proprio qui, la 31enne aveva conosciuto un uomo di 20 anni più anziano. Quest’ultimo aveva iniziato nei confronti della bella Paola un corteggiamento morboso. Nonostante l’ossessione mostrata dal 50enne, la donna aveva infine accettato le sue avances.

Una convivenza terribile

Alla fine di febbraio, il 50enne era uscito dalla clinica di igiene mentale, tornando nella sua casa a Torre del Greco. Qualche giorno dopo, anche paola Bonadies era stata dimessa. Aveva deciso di raggiungere il suo nuovo amore in provincia di Napoli. I due avevano iniziato una convivenza, fino a quando, ad un certo punto, la 31enne non ha deciso di tornare dalla sua famiglia a Salerno.

Paola Bonadies era figlia di due persone molto importanti: suo padre, Ennio, è un magistrato in pensione, mentre la madre, la dottoressa Tommasina Budetta, è un’archeologa e ricopre la pregevole carica di direttrice della Certosa di San Lorenzo di Padula. Alla madre, Paola aveva confidato che la convivenza con il suo compagno si era rivelata terribile.

Qualche giorno dopo, l’uomo aveva ricontattata, proprio mentre Paola si trovava in compagnia dello zio. A questo punto, Attilio ha dichiarato come l’uomo fosse riuscito a convincere la nipote a tornare a casa da lui. Poco tempo dopo, proprio a casa del suo compagno, la ragazza ha trovato la morte.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!