Guillermo Mariotto ha paura per la mamma, “Stavamo correndo troppo…”

Guillermo Mariotto

A causa dell’emergenza legata al Coronavirus, il palinsesto televisivo ha subìto moltissime variazioni. Diverse trasmissioni televisive sono state annullate e rinviate a data da destinarsi.

Altre, invece, continuano ad andare in onda con numerose restrizioni, prima tra tutte la totale assenza di pubblico in studio. Anche Ballando con le stelle, il talent di Milly Carlucci, è stato sospeso. Uno dei giudici, Guillermo Mariotto, ha svelato il suo pensiero in merito rivelando anche una tremenda paura. Quale?

Guillermo Mariotto, è giusto aver sospeso Ballando

Nelle ultime ore, Guillermo Mariotto ha espresso il suo pensiero sulla sospensione di Ballando con le stelle, programma di cui è giudica da diverso tempo. In merito ha detto “L’addio a Ballando con le stelle? Doveroso, necessario, non potevamo sorridere quando in Italia si celebrano così tanti funerali a causa del Coronavirus”. Lo stilista di Gattinoni ha, quindi, sostenuto che il blocco è stato giusto e rispettoso nei confronti di un Paese che, purtroppo, sta soffrendo moltissimo a causa della pandemia.

Un problema che, lo ricordiamo, ha imposto al Governo di varare misure particolarmente restrittive che limitano notevolmente la libertà personale di ogni cittadino. Tutti, infatti, per combattere il virus dobbiamo rimanere a casa ed uscire il minimo indispensabile.

Una preoccupazione soffocante

Come accade a molti figli in questo momento, anche Guillermo Mariotto è molto preoccupato per la madre. Una donna un po’ in là con gli anni che vive lontana, in Venezuela, e che l’uomo non vede da diverso tempo ormai.

“Mia madre, medico, è in quarantena da gennaio nella sua casa, in Venezuela. I miei fratelli, le mie sorelle, i miei nipoti abitano in diversi Paesi dell’Europa”. Una famiglia che, dunque, affronta il problema sparsa per il mondo e che non potrà riunirsi finché l’emergenza non sarà passata.

“Stavamo correndo troppo” aggiunge Mariotto, “Ci troviamo ora di fronte ad una drammatica presa di coscienza, costretti a dover resettare la nostra esistenza”. Anche Guillermo Mariotto è in isolamento presso la propria abitazione dove sta lavorando, a suo dire, ad una nuova collezione che scenderà in passerella appena tutto questo sarà passato.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!