Uomo appeso al finestrino in metro: aperta inchiesta a New York

Uomo appeso al finestrino in metro
Fotogramma dal vide ripreso dal passeggero

In un clima di tanta tensione di attenzione da parte delle autorità a mantenere ordine, le autorità americane si ritrovano a dover fare i conti con la scelleratezza delle persone. E infatti è stata aperta un’inchiesta sul video che mostra un uomo appeso al finestrino in metro.

Una situazione questa, non solo pericolosa per chi compie certi gesti, ma anche fastidiosa e sintomo di distrazione per le forze dell’ordine che devono badare alle cose importanti, in vista della pandemia.

Uomo appeso al finestrino in metro: le riprese di un viaggiatore

A riprendere l’uomo appeso al finestrino in metro a New York, un passeggero. Quest’ultimo attraverso la sua videocamera, ha ripreso questa persona aggrappata all’esterno di un treno in movimento. Ovviamente era a debita distanza da altri passanti per via del contagio.

Una scena bizzarra ma anche molto rischiosa, dal momento che la forza e l’equilibrio nel rimanere appesi, sarebbero potuti venir meno provocando un brutto incidente, se non la morte.

Il passeggero, a bordo del treno sulla linea 2 nel Bronx ha ripreso il video lo scorso. mercoledì. Dal video si palesa (e lo confermano anche i testimoni) che l’uomo appeso al finestrino in metro fosse mascherato.

Comportamento riprovevole per le autorità

“Questo è un comportamento ridicolmente pericoloso in qualsiasi momento, e nel mezzo di una pandemia distrae anche gli agenti di polizia dagli sforzi per mantenere le persone al sicuro, diffuse e in salute”.

Questa è stata la dichiarazione del portavoce della Metropolitan Transportation Authority, Tim Minton, al New York Daily News. Quello dell’uomo appeso al finestrino in metro è stato un comportamento riprovevole che verrà punito non appena si farà luce sull’accaduto.

L’ufficio di transito del dipartimento di polizia di New York ha dichiarato che il video è sotto inchiesta. Le autorità sono impegnate infatti a venire a capo della questione, per poter sanzionare lo scellerato. Dinanzi all’emergenza coronavirus, sarebbe opportuno stare a casa. Dove il caso lo richiede, si può anche uscire, ma la scelleratezza e la follia non fanno bene a nessuno.

Bisogna evitare comportamenti pericolosi. Adesso, fanno sapere da NY, le forze dell’ordine devono agire in favore dell’emergenza, non hanno tempo per stare dietro a delle menti ridicole e incuranti dei bisogni altrui.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!