Il Codacons chiede a Fedez di scusarsi, ma il rapper spiazza: “Andate a fare in cu…” (FOTO)

Fedez
Fedez

In questi giorni è in atto una vera e propria guerra tra Fedez e il Codacons. In particolar modo, l’associazione per la tutela dei consumatori ha chiesto che venisse bloccata la raccolta fondi dei Ferragnez perché non ci vedevano abbastanza chiaro.

Il rapper, allora, ha reagito in modo estremo svelando un retroscena inaspettato sui suoi rivali in questa diatriba. Ebbene, il Codacons, questa mattina, ha minacciato il cantante di denunciarlo nel caso in cui non avesse chiesto scusa. Come avrà risposto il marito della Ferragni?

La guerra tra il Codacons e Fedez

La guerra tra Fedez e il Codacons è nata nel momento in cui i rappresentati dell’associazione hanno chiesto all’antitrust di sospendere la raccolta fondi dei due VIP in quanto ci fossero situazioni poco chiare sotto. Nel caso specifico, è stato chiesto di palesare meglio la destinazione di tutto il denaro che la gente ha donato. Mentre si sarebbero svolte tutte le indagini del caso, però, sarebbe stato opportuno bloccare tutto.

Il cantante, però, non ci ha più visto, si è fiondato sui social ed ha sbottato contro i suoi accusatori svelando la campagna poco chiara a cui stanno dando luogo proprio loro. Ad ogni modo, a seguito di questa querelle, l’associazione ha inoltrato una mail ufficiale al rapper nella quale gli hanno chiesto di chiedere pubblicamente scusa altrimenti provvederanno a denunciarlo. (Continua dopo la foto)

Fedez

Il rapper non chiede scusa e manda a quel paese l’associazione

Dinanzi tali minacce, però, Fedez non ha reagito esattamente bene, sta di fatto che ha pubblicato altre IG Stories molto dure contro il Codacons. Il protagonista ha detto di non aver mai avuto paura di persone che hanno provato ad intimidirlo, neppure quando non aveva soldi in tasca. Adesso che, invece, vive in condizioni decisamente più agiate, figuriamoci quanto gli potrebbe importare di finire in tribunale.

Proprio per tale ragione, Fedez ha mandato letteralmente a quel paese l’associazione con un epiteto alquanto colorito e incisivo. Per adesso non ci sono ancora state ulteriori reazioni da parte del Codacons. Sarà necessario attendere le prossime 48 ore prima di scoprire se si partirà davvero con una denuncia oppure no.

Fedez manda a quel paese il Codacons
Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!