Caterina Balivo svela cosa accadde a Vieni da me prima della sospensione: “Sono crollata, poi…”

Caterina Balivo

Nel corso di un’intervista con Vanity Fair, Caterina Balivo ha parlato della sospensione di Vieni da me e di alcuni momenti vissuti in studio a causa del Coronavirus. Come tutti i telespettatori, ormai, avranno avuto modo di vedere, moltissime trasmissioni televisive sono state sospese per ridurre al minimo i contagi

Tra questi, anche quello della conduttrice campana ha subito lo stesso provvedimento. Ad ogni modo, per la prima volta, la presentatrice si è messa a nudo ed ha svelato alcuni retroscena inediti avvenuto poco prima che l’azienda prendesse la decisione di fermarsi.

I retroscena su Vieni da me prima della chiusura

Molti programmi hanno provato ad andare in onda nonostante l’emergenza sanitaria delle ultime settimane. Vieni da me ha tirato fin quando ha potuto, ma poi, anche la trasmissione condotta da Caterina Balivo si è dovuta arrendere. Durante l’intervista, la conduttrice ha spiegato che gli ultimi giorni prima della chiusura sono stati davvero difficilissimi. La donna ha ammesso di essere stata molto provata per tutto quello che stava succedendo in giro.

A causa di questo stato d’animo compromesso, l’esuberante Balivo ha ammesso di essersi trovata in difficoltà. Sforzarsi a sorridere e a simulare una condizione normale e tranquilla è stato per lei un tormento, sta di fatto che in occasione dell’ultima puntata ha avuto un crollo. Per fortuna, dopo poco, si è deciso di chiudere i battenti.

La quarantena di Caterina Balivo

Dopo aver affrontato quanto accaduto a Vieni da me, Caterina Balivo ha spiegato come sta trascorrendo questa quarantena. La donna ha ammesso di essere felice di trascorrere più tempo con suo marito e i suoi figli. Normalmente, infatti, è costretta a stare tante ore lontano dai suoi affetti, pertanto, questo è il momento giusto per riscoprire l’unità familiare.

Ovviamente Caterina ha confessato che in casa non mancano piccoli screzi dovuti soprattutto alla sua mania per l’ordine. Gran parte delle giornate, infatti, le trascorre a rassettare e pulire e vorrebbe che anche gli altri facessero lo stesso, ma questo non sempre accade. Infine, ha detto che soprattutto suo figlio di 7 anni sta cominciando ad essere stufo di questa situazione e non vede l’ora di scoprire quale sia il giorno in cui tutto questo finirà.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!