“C’è una foto finita sul web in cui noi…”: Lorella Cuccarini e Alberto Matano, la confessione a La vita in diretta [FOTO]

Lorella Cuccarini e Alberto Matano

La confessione dei conduttori de La vita in diretta

Visto la situazione delicata e di tensione che il nostro Paese sta attraversando da circa un mese, Lorella Cuccarini e Alberto Matano hanno cercato di strappare un sorriso ai telespettatori Infatti, nel secondo appuntamento settimanale de La vita in diretta hanno fatto vedere qualcosa di molto tenero.

Dopo la pausa di circa un’ora per dare spazio allo sceneggiato Il Paradiso delle Signore 4, i due professionisti hanno preso al via la seconda parte sino alle 18:45. Dopo aver salutato il pubblico la soubrette romana e l’ex volto del Tg1 hanno detto: “C’è chi non finisce mai di stupirci. C’è una foto che ha fatto il giro del web, nella quale tutti noi ci siamo un po’ riconosciuti”.

Due vicini di casa che pranzano sul balcone: la foto fa il giro del web

In poche parole sul led dello studio de La vita in diretta, Alberto Matano hanno mostrato una foto molto tenera. Nello specifico si vede due vicini di casa a porto San Giorgio, nelle Marche, che hanno imbandito la tavola della domenica tra due balconi. C’è il calice di vino e c’è il rispetto della distanza minima di sicurezza tra loro.

Mentre la sua collega Lorella Cuccarini, accennando un sorriso ha detto: “Anche questa è la felicità che cantano Al Bano e Romina”. La replica dell’ex giornalista del Tg1 non è tardata ad arrivare dicendo che sono piccole cose in tempo di emergenza e per lui è un’immagine molto bella. L’ultima parola è stata quella dell’ex ballerina di Fantastico dicendo che oltre all’amicizia c’è anche tanta solidarietà. (Continua dopo la foto)

La vita in diretta

Lorella Cuccarini e Alberto Matano: la precisazione sulle mascherine

Nella nuova puntata de La vita in diretta di martedì 31 marzo 2020, Lorella Cuccarini ha precisato che la solidarietà la stanno dimostrando tutti in tanti modi ultimamente, a cominciare dalla corsa alla produzione di mascherine.

A quel punto ha preso la parola il suo collega Alberto Matano precisando che è stato stimato che serviranno cento milioni di mascherine al mese perché, anche quando l’emergenza sarà finita, dovremo usarle per un bel po’ di tempo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)