Alex Britti si confessa: ‘Ecco perchè non ridevo alle battute di Pio e Amedeo ad Amici’

Il cantante, ex professore di Amici di Maria De Filippi, ha finalmente svelato qualche curiosità sul suo percorso nel talent

Amici: Alex Britti confessa come mai non rideva alle battute di Pio e Amedeo

L’anno scorso ad Amici 18 uno dei professori di canto era Alex Britti. Il cantante è riuscito a far parlare molto di sé durante il programma. Sicuramente i telespettatori sono stati coinvolti dalle sue lezioni, dalla sua severità (ha dato 0 come valutazione a Giacomo Eva se vi ricordate), dai suoi bronci.

Ebbene sì, nel web si è fatta davvero molta ironia sul fatto che Alex Britti fosse spesso imbronciato e soprattutto non ridesse spesso alle battute di Pio e Amedeo, ospiti fissi della trasmissione.

Oggi, a Il Fatto Quotidiano, il cantautore ha confessato che quella sua “serietà” fa parte del suo carattere. Ride e lo fa spesso, ma ci tiene anche a mandare il messaggio: “con me nun te devi allargà troppo”. Alex ha anche risposto alle curiosità su Pio e Amedeo. Come mai non rideva alle sue battute? Si è offeso? La sua risposta è stata molto diretta: alcune battute le trova divertenti, ma poi a lui non piace quando il duo comico diventa troppo volgare. E poi “non deve ridere per forza“.

L’infanzia

Ma il cantante non ha parlato solo di Amici. Ha dato molte informazione su di sé e la sua infanzia. A scuola non studiava, anche se ha comunque superato la maturità per far contenta la mamma. Quest’ultima lo voleva o a scuola o al negozio con lei, ma Alex proprio non riusciva a scegliere tra le due. Cercava tutti i modi per non andare da una parte e dall’altra, come marinare la scuola, come fumare canne di nascosto, affrontare le risse. Per lui esisteva solamente la chitarra, tanto che non è nemmeno andato a militare.

Sanremo e Mina

Il cantante ha anche parlato di Sanremo. Fu molto criticato perché secondo molti ha voluto fare un brano commerciale solo per poter partecipare al Festival. Alex ha chiamato queste persone “quattro scemi”, anche perché la sua canzone Oggi sono io non è affatto commerciale e l’ha portato alla vittoria.

Proprio in questa canzone ha collaborato con Mina, anche se non l’ha mai vista di persona. Ma ha lavorato con lei a tre dischi. Com’è Mina? È proprio come lui se la immaginava: schiva, “che se ne sta per i cacchi suoi“, ma estremamente creativa e simpatica.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!