Zoo di 105: nuovo sfogo di Mazzoli su Gibba
Zoo di 105: nuovo sfogo di Mazzoli su Gibba

Zoo di 105: Marco Mazzoli risponde ai dissidenti riassumendo tutte le vicende dello scorso anno

La diatriba mediatica che vede contrapposti Marco Mazzoli e Gibba, protagonisti dell’amatissimo show radiofonico “Lo zoo di 105” va ormai avanti da mesi con i due che, a suon di botta e risposta, hanno provato a difendere le reciproche posizioni. Mazzoli ha provato più volte a spiegare ai fans di aver fatto di tutto per tutelare l’amico e collega, senza purtroppo riuscire ad ottenere dei risultati nella sua opera di mediazione tra lui e la radio ma il popolo del web ha continuato incessantemente a fare le proprie rimostranze e così il conduttore ha scelto di intervenire per l’ennesima volta, allo scopo di mettere definitivamente nero su bianco tutta la situazione.

Zoo di 105: le parole di Mazzoli

Ed ecco un paio di estratti di quanto si può leggere sulla pagina facebook di Marco:

 

[…] Ci sono due tipi di collaboratori a 105:
1)Gli assunti a tempo indeterminato, con stipendio fisso, tredicesima, quattordicesima, ticket restaurant e LA GARANZIA DI NON POTER ESSERE LICENZIATI!
Questi sono i tecnici/registi, i responsabili di qualche settore e i manager (Pippo, Spyne, Popi, Gibba, Comollo, Luizzi, ecc.)
2) I liberi professionisti:
Artisti che hanno contratti di massimo due anni, guadagnano di piu’, ma non hanno garanzie di alcun tipo e NON SONO ASSUNTI. Possono essere licenziati in tronco, non hanno benefici e dalla cifra totale che prendono, ci devi levare tasse, inps e altro!
Questi sono: Marco Galli, io, Dario Spada, Giuseppe, Alvin, Ivo, Herbert, Paolo, ecc.
Quando Gibbone era in onda, aveva una posizione abbastanza anomala! Lui era inquadrato come coordinatore artistico, quindi braccio destro del Direttore! Assunto a libri con il suo stipendio fisso! Quando se ne andarono i Tre a Deejay, IO, IDEA MIA, ho chiesto a Gibba di venire in onda e fare un po’ di casino, giusto per i primi giorni, perché Herbert e Ivo non avevano mai fatto radio e necessitavano di farsi le ossa!!
Mi ricordo che Gibs mi disse:”Solo pochi giorni, perché ho da seguire mille sbattimenti della radio”!!
Poi, la sua bravura ad integrarsi, la sua genialità nel tirare fuori dal nulla Herbert e valorizzarlo, ha fatto si che si ritagliasse il suo ruolo nel programma!!
Ero contento, perché lentamente “Lo Zoo” stava prendendo forma di nuovo.
Rimaneva un problema, la sua posizione contrattuale, lui era assunto per fare altro e non per fare il dj in onda, quindi, dopo qualche baruffetta, la radio gli offre un bonus in busta paga per ripagarlo di questa sua nuova veste!!
Era il 2011 e per qualche anno questa posizione andava bene a lui e alla radio. Se non sbaglio, ogni Tot tempo, la radio gli ritoccava il bonus visto i risultati ottenuti e siamo andati avanti così fino a Marzo 2014!!
Non so bene cosa sia scattato nella testa di Gibba, ma da Marzo ha iniziato a scalpitare per cambiare nuovamente la sua posizione (assolutamente lecito), ma ripeto, LUI ERA ED E’ ASSUNTO, quindi non rischiava scadenze o licenziamenti, perché ha un posto di lavoro a tempo INDETERMINATO!!
Non so chi, immagino il suo commercialista o forse Gigi stesso, lo ha convinto a fare un passo molto delicato:
Passare da assunto a libero professionista![…]

[…] Inizia la trattativa, una trattativa delicata, perché Gibba avrebbe dovuto licenziarsi, prendere una buona uscita, Tfr e mille altri cazzi, firmare un contratto la Libero professionista e mettere le sue palle sul tavolo!!
In tutta questa fase, io ero al suo fianco, in sua difesa e sicuramente utile per quello che può contare la mia influenza sul presidente!!
Inizialmente tutto fila liscio, la fase iniziale è tra Gibba e il direttore e poi il direttore, quando riusciva a parlare col presidente, riportava le richieste di Gibba e aspettava le decisioni del presidente (che deve confrontarsi con amministrazione e soci)!
Gibba spara altissimo (come si fa nelle trattative), la radio risponde a meno! Un palleggio continuo, fino a quando la radio offre una cifra “MOLTO GUSTOSA”!!
Da amico e da interessato, speranzoso che la questione si risolva in fretta, consiglio a Gibba di accettare!! Gli dico:”Intanto prendi questi e tra un anno ti risiedi a negoziare per la cifra che avevi in mente tu! È un periodo di merda anche per la radio, fidati, non navigano in buona acque, prendi sti soldi e andiamo avanti”!!!
Mal consigliato e con un presidente testardo, iniziano a passare a reazioni troppo esagerate!![…]

Zoo di 105: Gibba risponderà?

A questo punto, Gibba deciderà di replicare o terrà un basso profilo? E questa guerra mediatica giungerà al termine?
Intanto, il prossimo 12 gennaio inizierà la nuova edizione dello Zoo di 105, quindi tutti incollati alla radio!

 

Volete restare sempre aggiornati con tutti i miei articoli di attualità, spettacolo e cucina? Allora seguitemi mettendo il vostro like qui.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!