Natalie Wood, il marito aveva come amante il maggiordomo

Natalie Wood

La bellissima Natalie Wood (1938-1981) fu trovata annegata nel novembre del 1981 dopo essere caduta dallo yacht di sua proprieta, lo Splendour. A bordo dell’imbarcazione c’erano con lei suo marito, Rober Wagner, divo del cinema conosciuto per Cuore e batticuore, e il loro collega, l’attore Christopher Walken.

Quest’ultimo si è sempre creduto fosse l’amante di Natalie. All’epoca si parlava di un “triangolo in alto mare”. Tuttavia, la situazione potrebbe essere stata totalmente diversa. Ecco perché. 

Natalie Wood, il segreto del marito

Correva l’anno 1961. Una notte, Natalie Wood si svegliò improvvisamente a causa di un rumore forte ed acuto, forse il tuono di un temporale che si stava avvicinando. Cercò istintivamente riparo al fianco del marito Robert Wagner, che stava dormendo con lei, ma con suo grande stupore scoprì che non c’era più. Già, proprio quella Natalie Wood che a soli 22 anni era diventata la più giovane celebrità di Hollywood. Il tutto grazie alla partecipazione a due film cult: il musical di genere tragico West Side Story e il romantico Splendore nell’erba. 

Una vita splendida e perfetta quella di Natalie Wood, se non fosse per alcune fobie che si portava dietro dall’infanzia. Come riporta Grand Hotel, l’attrice originaria di San Francisco aveva paura del buio e si rifiutava di rimanere da sola nella villa principesca di Beverly Hills abbellita a mo’ di tempio ellenico. Ma torniamo a quella notte misteriosa e inquietante. Nathalie si alzò per andare alla ricerca del suo amato Robert. Ad un tratto, sentì alcuni strani gemiti all’interno di una stanza di casa. Cosa stava accadendo? 

Una scoperta agghiacciante

Natalie Wood aprì la porta della stanza rimanendo atterrita: suo marito Robert Wagner era a letto con il maggiordomo di casa, di origine inglese: Davide Cavendish. David era un uomo di costituzione magra e dai capelli grigi. Natalie ebbe una crisi nervosa e fuggì di casa trovando riparo presso l’abitazione di un vicino. Da lì telefonò a sua madre. Trasferitasi a casa dei genitori, iniziò un periodo di agonia per la Wood, all’insegna di medicinali quali sonniferi. La madre e il padre dell’attrice furono, alla fine, costretti a portare la figlia in ospedale per una lavanda gastrica. 

Lo amava ancora

Nonostante avesse chiesto il divorzio da Robert Wagner, Natalie Wood amava ancora suo marito. Sapeva che se si fosse scoperta la relazione tra Robert e il maggiordomo Cavendish, per l’attore sarebbe stata la fine dal punto di vista professionale. Natalie, generosamente, si addossò tutta la colpa del divorzio, affermando di aver tradito Wagner con Warren Beatty, l’attore che era stato suo partner in Splendore sull’erba. Subito dopo iniziò davvero una relazione con quest’ultimo! A rivelare questi nuovi retroscena sulla vita della diva di Hollywood è stata la scrittrice Suzanne Finstad nell’ultima biografia sulla Wood. 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Marco Della Corte: