Striscia la Notizia, nuova aggressione: una bottiglia raggiunge Vittorio Brumotti, salvato dai Carabinieri [FOTO]

Vittorio Brumotti

Striscia la Notizia va in onda anche durante la quarantena per il Coronavirus

Nonostante l’emergenza sanitaria per il Covid-19, Pier Silvio Berlusconi ha deciso di trasmettere comunque Striscia la Notizia. Quindi Antonio Ricci ha dovuto rivoluzionare la programmazione affidando ai suoi storici inviati dei compiti differenti.

Quindi realizzare dei servizi direttamente da casa oppure all’esterno munendosi con i dispositivi di sicurezza: mascherine, guanti e soprattutto rispettare le distanze. E proprio un inviato nelle ultime ore è stato protagonista di una nuova aggressione. Stiamo parlando di Vittorio Brumotti che è stato salvato dalle forze dell’ordine. Andiamo a vedere nel dettaglio cosa è accaduto.

Nuova aggressione ai danni di Vittorio Brumotti

Ebbene sì, Vittorio Brumotti ha subito un’ennesima aggressione durante la realizzazione di un servizio. Lo storico inviato è stato raggiunto da alcune bottiglie lanciate con forza da un folto gruppo di spacciatori. Per sedare gli animi e per salvare il bike sono dovuti intervenire i carabinieri. Infatti, le forze dell’ordine, forse avvertiti dai residenti, sono riusciti a bloccare i pusher che si erano scatenati contro Brumotti.

L’inviato del tg satirico Striscia la Notizia, nonostante l’emergenza per il Coronavirus sta continuando con grande coraggio ad occuparsi di quei posti che sono diventati dei veri e propri supermercati di droga a cielo aperto, invece di essere un luogo pubblico. (Continua dopo la foto)

Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti

Vittorio Brumotti salvato dai Carabinieri

Nell’appuntamento di Striscia la Notizia andato in onda ieri sera, lunedì 6 aprile 2020, i telespettatori di Canale 5 hanno visto il servizio dello storico inviato Vittorio Brumotti. Quest’ultimo giorni prima si era recato a Padova dove il traffico di droga sembra non risentire nemmeno delle restrizioni del Governo per l’emergenza sanitaria per il Covid-19.

Davanti alla stazione della cittadina veneta alcuni pusher, fregandosene della quarantena e dei rischi corsi, continuano a vendere delle sostanze stupefacenti. Il protagonista del tg satirico di Antonio Ricci li ha messi in fuga, ma poi è stato aggredito dagli altri spacciatori che gli hanno lanciato delle bottiglie di vetro. Provvidenziale l’intervento di una pattuglia di Carabinieri.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)