Vittoria Puccini e Alessandro Preziosi, la verità sull’addio: “Ho sofferto, avevo paura di…”

Vittoria ed Alessandro

La storia naufragata di Vittoria Puccini e Alessandro Preziosi

Senza ombra di dubbio una delle coppie più belle del mondo dello spettacolo era quella composta da due grandi attori. Stiamo parlando di Vittoria Puccini e Alessandro Preziosi, entrambi protagonisti di Elisa di Rivombrosa. E proprio sul set della fiction di successo di Canale 5, che ha registrato picchi di 13 milioni di telespettatori, si sono conosciuti e poi amati.

I due iniziarono una storia nel 2004 ed è durata fino al 2010. I due professionisti non si sono mai sposati ma hanno messo al mondo Elena che ora è un’adolescente. Ma per quale ragione si sono lasciati? Dopo tempo è stata l’attrice ha confessare il motivo attraverso un’intervista del magazine femminile F.

Il motivo della separazione

Sono passati esattamente dieci anni da quando Vittoria Puccini e Alessandro Preziosi si sono detti addio. Inizialmente i due attori si sono lasciati in modo brusco, infatti i loro rapporti erano abbastanza tesi. Poi, però, per il bene della figlia Elena ha deciso di mettere da parte il rancore e si sono riconciliati.

Attraverso una lunga intervista al periodico F, la protagonista femminile di Elisa di Rivombrosa dichiarava: “Perché è finita? È una questione di alchimia, di ingranaggio: io non tiravo fuori il meglio di lui e viceversa. Per questa separazione ho sofferto molto”.

L’attrice aveva paura delle conseguenze sulla figlia. Per fortuna entrambi sono stati bravi a mettere sempre Elena al primo posto e a venirsi incontro con i loro lavori, per fare in modo che stesse il più possibile con tutti e due.

Le dichiarazioni di Alessandro Preziosi

Dopo anni sia Vittoria Puccini che Alessandro Preziosi hanno una vita loro, quindi entrambi con un nuovo partner. Tuttavia il loro legame non si spezzerà mai perché tutti e due sono coinvolti dalla crescita della figlia Elena.

Tempo fa, in un’intervista rilasciata al magazine Vanity Fair, l’attore napoletano confidava: “Ci si sposa in due. Con Vittoria non è accaduto, forse per pigrizia, o per debolezza. Arriva un momento in cui, se ti ami, ti sposi: punto. Purtroppo io, invece di concentrarmi sul mio rapporto di coppia, ho disperso le forze lavorando come un pazzo”.

Il professionista ha raccontato anche di quando è andato otto mesi in tour con lo spettacolo Amleto, pensando che, quando si sarebbe fermato tutto tornasse come prima. Purtroppo non è stato così.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!