Platinette, le parole su “Chi l’ha visto” ai tempi del Coronavirus

Platinette

Mauro Coruzzi, in arte Platinette, gestisce una rubrica sul settimanale DiPiùTV che risulta, ad oggi, molto gradita da tutti i lettori. Stiamo parlando di “I protagonisti della TV visti da Platinette”. L’attenzione del conduttore radiofonico si è posata, questa settimana, su “Chi l’ha visto”, il programma di Rai 3 che, ogni settimana, aiuta gli italiani scomparsi e in difficoltà. Cos’ha detto a tal proposito? Scopriamolo.

Platinette, la TV ai tempi del Coronavirus

L’emergenza legata al Coronavirus ha pesantemente influenzato i palinsesti televisivi. Diverse trasmissioni sono state sospese, altre vanno in onda con notevoli limitazioni. Anche Chi l’ha visto è stato oggetto di una breve sospensione. Adesso, però, dopo la quarantena, è tornato in prima linea per aiutare parenti di persone scomparse e, in generale, gente in difficoltà.

Platinette ha deciso, questa volta, di prendere in esame il lavoro di Federica Sciarelli e di tutta la sua squadra riferendosi, in particolare, ad un aspetto. In un momento in cui tutti stiamo vivendo un dramma di proporzioni incredibili, Chi l’ha visto continua a garantire la sua presenza.

Le parole con cui Coruzzi si pronuncia sono molto chiare, “Aiuta tutti anche nei giorni del contagio”. Poi prosegue “non smettendo mai di essere un vero servizio pubblico vicino agli italiani, soprattutto mentre infuria il dramma del Coronavirus”.

Vivere l’emergenza

Platinette ha poi sottolineato come Chi l’ha visto e l’intera squadra di giornalisti che vi lavora abbia vissuto l’emergenza Covid-19 più di qualunque altro programma televisivo. Il riferimento è alla scelta di non andare in onda per una settimana a seguito dell’ospitata di Pierpaolo Sileri, il Viceministro della Salute che, successivamente, è risultato positivo al Covid-19.

Un plauso particolare va alla maniera in cui Federica Sciarelli ha gestito la situazione non mancando di segnalare come lo stesso Viceministro abbia dato la notizia del suo contagio in maniera del tutto casuale, sul proprio profilo Facebook. La considerazione finale di Platinette merita indubbiamente di essere citata. Il conduttore, infatti, specifica come “Guardando la trasmissione di Federica Sciarelli capiamo che a tutti noi, purtroppo, può succedere di sprofondare in un incubo, passando da un’esistenza normale fatta di lavoro e affetti all’angoscia”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!