Francesco Renga: rilasciato in queste ore il videoclip del singolo L’amore Altrove, duetto realizzato con la salentina Alessandra Amoroso

Francesco Renga non si ferma mai: dopo averci emozionato a Sanremo 2014 e aver incendiato i teatri del Belpaese, torna a colpire con un nuovo videoclip, quello del singolo “L’amore altrove“, in cui racconta, insieme ad Alessandra Amoroso, la fine di un amore e la presa d’atto della necessità di cercare in un’altra direzione la persona giusta.

Francesco Renga: un anno da record

Non c’è che dire, questi ultimi mesi sono stati davvero densi di successi per l’ex leader dei Timoria:  vincitore morale dell’ultimo Sanremo, un tour teatrale contrassegnato da costanti sold out, che hanno spinto lo staff ad aggiungere nuove date, un album, “Tempo reale”, che ha debuttato subito in testa alla classifica dei più venduti in Italia e dal quale sono stati estratti, per il momento, 4 singoli (“Vivendo adesso”, scritto dalla collega Elisa Toffoli, “Il mio giorno più bello del mondo“, certificato disco di platino, “A un isolato da te“e “L’amore altrove“, in rotazione radiofonica a partire da oggi). Insomma, un’ascesa che sembra davvero inarrestabile e che ha conferito all’artista bresciano dei riconoscimenti più che meritati.

Francesco Renga: il ringraziamento di Alessandra

E così, in occasione dell’uscita del video, la Amoroso ha voluto ringraziare Renga per la collaborazione, pubblicando sulla propria pagina facebook ufficiale questo messaggio:

Francesco Renga non è solo un grande professionista, ma anche una bella persona! Girare assieme questo video è stato molto bello e anche molto, molto divertente Grazie davvero di cuore Francesco e, come promesso, ci vediamo all’Arena di Verona! ‪

Francesco Renga: L’amore altrove, il video

Ed ecco per voi, allora, il clip della canzone, che in poche ore ha già toccato quasi 16000 visualizzazioni; buona visione!

 

 

Volete restare sempre aggiornati con tutti i miei articoli di attualità, spettacolo e cucina? Allora seguitemi mettendo il vostro like qui.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!