Coronavirus in Italia, il bollettino del 14 aprile 2020, 162.488 casi

Coronavirus Bollettino

Il Capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha appena dato lettura dei dati relativi alla diffusione del Coronavirus in Italia alla data odierna. I numeri sono molto positivi e non fanno che confermare la tendenza che da diversi giorni contraddistingue il nostro Paese. Basti pensare che in 24 ore si sono aggiunti soltanto 675 casi di persone positive. Fino a ieri questo numero era pari al doppio. Ecco, nel dettaglio, di cosa stiamo parlando.

Il Coronavirus in Italia, calano positivi e pressione sanitaria

Il numero di positivi al Coronavirus attualmente presenti in Italia sono in totale 104.291. L’incremento, come anticipato, è tra i più bassi mai registrati dall’inizio dell’emergenza, essendo pari a soli 675 soggetti. Di questo totale, il 70% dei pazienti si sta curando al proprio domicilio senza sintomi o con sintomi lievi. Si tratta di 73.094 soggetti.

Calano i ricoveri in ospedale e in terapia intensiva con una diminuzione pari, rispettivamente, a 12 e 74 unità. In particolare, risultano ricoverati in ospedale 28.011 soggetti mentre le terapie intensive ospitano 3.186 persone. Un dato molto importante dal momento che da ben 11 giorni siamo dinnanzi ad un valore negativo.

È salito, rispetto a ieri, il numero dei morti che passa dai 566 indicati nel bollettino del 13 aprile 2020 ai 602 odierni. Il totale, quindi, di coloro che hanno perso la vita a causa del Coronavirus è di 21.067 persone. Sono aumentati anche i guariti che sono, oggi, 1.695. Coloro che, quindi, hanno superato con successo l’infezione salgono ad un numero totale pari a 37.130.

Le Regioni più colpite

La Lombardia risulta essere ancora la regione italiana con il maggior numero di positivi. Ad oggi sono 32.363. Seguono l’Emilia Romagna (13.778), il Piemonte (13.055), il Veneto (10.736) e la Toscana (6.352). Sono queste le 5 regioni che, in Italia, risultano attualmente più colpite dal Coronavirus.

Sul fronte opposto e, quindi, con un numero inferiore di casi, si collocano il Molise con 200 casi, la Basilicata con 265 casi, la Valle D’Aosta con 559 casi,  l’Umbria con 622 casi e la Calabria con 816 casi. Un dato molto importante nella giornata di oggi riguarda la situazione su due di queste regioni. Stiamo parlando del Molise e della Basilicata dove da ieri, per la prima volta dall’inizio dell’emergenza, non si sono registrati nuovi casi.

bollettino coronavirus

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!