Grey’s Anatomy 16: qualcuno doveva morire nel finale di stagione

La sedicesima stagione di Grey’s Anatomy si è conclusa in modo diverso a causa delle chiusure imposte dal Coronavirus. Ecco che cosa doveva succedere nel finale di stagione originale

Grey’s Anatomy 16: finale di stagione cambiato a causa del Coronavirus

Grey’s Anatomy è una serie televisiva statunitense che sta avendo un grandissimo successo da 16 anni. La protagonista è Meredith Grey (prima specializzanda poi chirurgo di fama internazionale) che lavorava al Seattle Grace Hospital, poi diventato il Grey Sloan Memorial Hospital.

Shonda Rhimes ha creato uno show che continua ancora oggi ad appassionare milioni e milioni di telespettatori in tutto il mondo creando colpi di scena improvvisi, catastrofi e morti dei protagonisti.

La serie ha dato vita a ben due spin off che ha visto alcuni protagonisti della serie principale diventare personaggi regolari e protagonisti di queste altre serie. Si tratta di Private Practice (sei stagioni con protagonista Kate Walsh nel ruolo di Addison Montgomery) e di Station 19 (la vita dei vigili del fuoco di Seattle da tre anni a questa parte).

Grey’s Anatomy è arrivato alla sua sedicesima stagione ma il finale ha subìto delle brusche e improvvise modifiche. Infatti, a seguito della sospensione delle registrazioni dovuta alla diffusione del Coronavirus, la stagione ha dovuto rinunciare a ben 4 episodi. La produzione, quindi, ha reso l’episodio 21 come l’ultimo della stagione modificando la trama originale.

Qualcuno doveva morire?

Come riporta TV Line fonti molto vicine alla produzione dello show avrebbero assicurato che nel finale di quei 4 episodi, che non è stato possibile realizzare e produrre, la storia doveva prendere una piega molto drammatica. Infatti, pare che dovesse esserci un’ennesima catastrofe e che uno dei protagonisti principali di Grey’s Anatomy sarebbe dovuto morire e lasciare per sempre la serie. Tutto nello stile di Shonda Rhimes, appunto.

Invece, il tutto è stato sospeso e modificato. Infatti, nell’episodio 21, scelto come ultimo della stagione, non è morto nessuno. Tuttavia, i fan della serie non possono tirare ancora un sospiro di sollievo.

I produttori hanno rivelato che guardando gli ultimi episodi della terza stagione di Station 19 si capirà, probabilmente, che cosa avevano pensato di fare e che il tutto verrà realizzato nei primi episodi della diciassettesima stagione di Grey’s Anatomy. Questa volta chi morirà secondo voi?

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!