Padre Pio, una farmacista racconta: “Salvò la mia nipotina”

Gesù Cristo e Padre Pio
Gesù Cristo e Padre Pio

Francesco Dora di Grand Hotel ha avuto l’occasione di intervistare la farmacista Maria Paola Ciocci. La donna vive a Lanciano in Abruzzo. Per molti anni, Maria Paola è stata titolare di una farmacia ad Ostia. La signora ha parlato della sua esperienza con il Divino, per la precisione con il Santo Padre Pio da Pietrelcina.

Maria Paola Ciocci ha dichiarato come una volta, su un pullman di ritorno da San Giovanni Rotondo, sentì un intenso profumo proveniente dal Santo di origine beneventana. Maria Paola ha parlato di “zaffate di fiori”. Una fragranza fortissima e “meraviglioso”. Secondo la farmacista, in quel momento Padre Pio la stava parlando, facendole capire che l’avrebbe protetta. Anni dopo, il suo aiuto arrivò puntuale, salvando la sua nipotina. 

Padre Pio scoperto da Maria Paola Ciocci

Nel corso dell’intervista, Maria Paola Ciocci ha detto di aver conosciuto Padre Pio quando aveva 12 anni. A quell’età era solita comprare il Paese Sera per suo padre. Il quotidiano parlava spesso della figura del Frate con le stimmate abitante a San Giovanni Rotondo e fautore di diversi miracoli. Maria Paola lo ritrovò anche sulle riviste nei negozi di parrucchiera. C’erano le sue foto. La giovane Maria Paola guardava i ritratti del futuro Santo, sentendo in cuor suo il bisogno di andarlo a trovare. Era, tuttavia, un viaggio lungo e non poteva permetterselo. 

Il pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo

Alla fine, Maria Paola Ciocci si sposò, andando a vivere a Piansano, vicino Viterbo. Iniziò a lavorare in farmacia con suo marito, abbandonando il desiderio di pellegrinaggio per qualche tempo. Tuttavia, non smise mai di pensarci. Le cose cambiarono quando nel 1975 fu invitata ad una gita a San Giovanni Rotondo.

Maria Paola accettò. La donna potè così visitare la cella e toccare i suoi effetti personali. Al ritorno del viaggio, sul pullman in cui si trovava sentì un forte profumo, come un insieme dei fiori più buoni che potessero esistere. Era sicuramente la presenza di Padre Pio che voleva confortare Maria Paola in vista, forse, di una difficoltà futura.

La malattia della nipotina e il miracolo

Nell’ottobre del 2004 la nipotina di Maria Paola Ciocci, Federica, si ammalò gravemente di leucemia. Per la donna fu come essere investiti da un treno. In famiglia erano tutti impauriti e disperati. Maria Paola si affidò a Padre Pio. Dopo 6 mesi accadde qualcosa di straordinario.

La discepola del Santo, Irene Gaeta, contattò Maria Paola dicendole che Padre Pio aveva fatto un miracolo sulla sua famiglia e che la piccola Federica stava bene. Da quel momento, la bambina guarì realmente. La sua malattia scomparve ed oggi è una bellissima ragazza di 21 anni. Di fronte alla guarigione della figlioletta, il figlio di Maria Paola, da sempre nervoso e dedito alla bestemmia, placò il suo animo furente, convertendosi e divenendo una persona devota.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!