“In molti con vibratori e giochi erotici…”: Maurizio Costanzo piccante, le abitudini che nessuno si aspettava

Maurizio Costanzo

Maurizio Costanzo parla di sesso su Libero Quotidiano

Chi segue Maurizio Costanzo sa perfettamente che oltre ad una rubrica sul magazine Nuovo guida anche un blog all’interno di Libero Quotidiano. E proprio sul giornale nazionale il giornalista romano ha fatto delle riflessioni inedite spiazzando tutti i lettori. Il marito di Maurizio Costanzo che ha dovuto rinunciare al suo storico talk, scrivendo sul suo diario online ha lanciato una serie di provocazioni utilizzando anche dei termini piccanti.

Incremento di vendite di prodotti erotici durante la quarantena

Un Maurizio Costanzo del genere non lo avevamo mai visto. Il giornalista si è lasciato andare non ponendo nessun freno inibitore. Oltre a parlare di quello che ha fatto Barbara D’Urso a Pomeriggio Cinque, ovvero l’inseguimento in diretta con l’elicottero, l’81enne si è messo a parlare di sesso.

Attraverso il suo blog su Libero Quotidiano di Vittorio Feltri, il marito di Maria De Filippi ha scritto che c’era di aspettarselo che in questa pandemia da Covid-19 avremmo cercato delle vie d’uscita. In che senso? Costretti a rimanere a casa per via della quarantena sembra che ci sia stato un boom di vendite di vibratori e altri simili giochi erotici. Quest’ultimi non starebbero monopolizzando solo il web ma anche nella vita reale. Ma le sue considerazioni non sono terminate qui.

Le parole insolite di Maurizio Costanzo

Attraverso la sua rubrica su Libero Quotidiano, Maurizio Costanzo parlando della quarantena da Coronavirus ha detto che gli italiani non possono trascorrere il tempo solo guardando la televisione. Ma nello stesso tempo non si può chiedere alle emittenti di creare dei quiz erotici, solo per non annoiarsi e fare qualcosa di diverso dal solito.

Il marito di Maria De Filippi ha toccato un argomento cardine. Nonostante il nostro Paese è in piena emergenza sanitaria per il Covid-19, molti italiani stanno facendo un uso spropositato di vibratori, sex toys e altro materiale erotico, con lo scopo di tutelare la propria vita sessuale e mantenerla appagata. E chi se lo spettava che il giornalista capitolino parlasse di queste cose.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!