Grey’s Anatomy, l’autrice risponde alle lamentele sul destino di Alex Karev: ‘Vi sareste lamentati in qualsiasi caso’

La showrunner Krista Vernoff ha commentato la scelta del destino riservato al personaggio di Alex Karev. La sua uscita da Grey’s Anatomy ha sollevato numerose critiche e lamentele

Grey’s Anatomy: Justin Chambers ha lasciato la serie

Sono passati mesi ormai da quando Justin Chambers ha annunciato il suo addio a Grey’s Anatomy. La serie gli ha permesso di raggiungere un grande successo nel ruolo di Alex Karev.

Da specializzando e ragazzo ribelle, Alex è riuscito a fare un’importante carriera al Grey Sloan Memorial Hospital. È diventato un chirurgo pediatrico molto apprezzato e un amico e un punto di riferimento per tutti, soprattutto per Meredith Grey (Ellen Pompeo).

L’attore ha annunciato, lo scorso gennaio, che era il momento giusto per lui, dopo 16 anni, di abbandonare il ruolo di Alex Karev. In fondo è quasi arrivato ai 50 anni e vorrebbe diversificare la sua carriera. Poco dopo è andato in onda l’episodio che ha segnato la fine della storia del suo personaggio. Gli autori hanno pensato per lui a un lieto fine lontano da Seattle, ma questa scelta non è piaciuta a tanti fan della serie.

Krista Vernoff commenta le critiche per il lieto fine di Alex Karev

Alex Karev era nel pieno della sua carriera a Seattle e aveva appena sposato Jo. Lui non l’ha abbandonata anche dopo il ricovero in psichiatria ed erano felici insieme. Ma Alex, nel tentare di salvare Meredith Grey dal perdere la sua licenza medica, ha contattato il suo grande amore Izzie Stevens (Katherine Hegl), con la quale ha avuto una storia tormentata e appassionante nelle prime stagioni del medical drama e ha scoperto di essere padre di due gemelli. Così ha deciso di lasciare tutto e iniziare una nuova vita con loro.

Ovviamente questo ha diviso il pubblico: chi è stato felice di ritrovare una delle coppie più amate dello show, chi invece non ha capito perché dare un finale così inaspettato facendo perdere di credibilità a tutto il suo percorso con Jo.

Krista Vernoff è intervenuta sulla questione:”Avremmo ricevuto altrettante lamentele se lo avessimo fatto morire”, ha spiegato l’autrice dicendo che le strade da prendere erano soltanto due: la morte o il lieto fine lontano da Seattle. Poi ha spiegato che lei è completamente soddisfatta della storia e si è complimentata con la sceneggiatrice dell’episodio Elisabeth Finch per aver fatto un lavoro straordinario, un intreccio quasi impossibile. Voi avete apprezzato questa scelta?

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!