“Lo facevo di continuo, non potevo farne a meno…”: Pupo confessa la sua ossessione

Pupo

Enzo Ghinazzi rilascia un’intervista al magazine Chi

Negli ultimi tre mesi Enzo Ghinazzi, in arte Pupo, è tornato alla ribalta col suo ruolo di opinionista del Grande Fratello Vip 4 insieme alla modella argentina Wanda Nara. Nel nuovo numero di Chi, il magazine diretto dal suo amico e compagno d’avventura Alfonso Signorini, è contenuta una sua lunga intervista.

Ultimamente il cantante è finito al centro dell’attenzione per via delle sue esternazioni fatte nel reality show di Canale 5. E proprio nel periodico prodotto dalla Mondadori il professionista ha parlato del suo passato fatto di tante dipendenze. Poi ha trovato la serenità grazie all’amore per la moglie, ma anche per la sua ‘amante’ che considera come una seconda consorte.

Pupo torna a parlare del passato: la dipendenza dal sesso

Intervistato dal settimanale Chi. Enzo Ghinazzi ha ripercorso un periodo poco felice della sua vita che lo stava portando a mala strada. Durante l’intervista, Pupo ha confessato: “Ero dipendente dal se**o: non potevo farne a meno. Era una malattia che distruggeva l’amore perché, se il se**o prende il sopravvento, distrugge quel binomio che è il trionfo di tutto; cioè il se**o fatto con amore”.

In questo periodo di quarantena il cantante sta trascorrendo il tempo aprendo una rubrica sui suoi canali social insieme al giornalista Giuseppe Cruciani. Entrambi che hanno un carattere irascibile sembrano andare d’amore e d’accordo.

Il nuovo format social di Pupo e Giuseppe Cruciani

Lo spazio in questione curato con Giuseppe Cruciani si chiama ‘Virus contro amore’ e riprende un brano di Ghinazzi del 2016 che si chiama ‘P**no contro amore’. La canzone in questione era stata scritta dal professionista toscano in un periodo molto particolare della sua vita, ovvero quando era dipendente del se**o ma anche il gioco d’azzardo.

Intervistato dal magazine Chi, l’opinionista del Grande Fratello Vip 4 ha detto: “Ho sostituito ‘p**no’ con ‘virus’, perché ‘P**no contro amore’ parla di un tarlo che distrugge l’amore, proprio come fa oggi questa pandemia”. Quindi per Ghinazzi tale correlazione sembra essere molto chiara, purtroppo, però, l’emergenza sanitaria per il Covid-19 sta distruggendo ogni cosa.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!