Temptation Island, come potrebbe cambiare il reality di Mediaset?

Temptation Island

Se il Coronavirus non fosse mai arrivato, la vita del mondo intero starebbe svolgendosi diversamente. Ed invece, tutti ne stanno subendo le conseguenze anche nel mondo della televisione. Diverse trasmissioni televisive sono state sospese, altre non hanno nemmeno iniziato la messa in onda, altre ancora vengono trasmesse in replica. Insomma, una situazione difficile! I fans di Temptation Island, in questi giorni, si stanno chiedendo se e come andrà in onda il reality.

La risposa non è semplice anche perché il tutto potrebbe dipendere nettamente dalle disposizioni governative in relazione, proprio, all’epidemia. In base a quanto annunciato dalla Mennoia, comunque, Temptation Island andrà in onda. Non è un caso se sono aperti i casting e se circolano già i nomi di alcune possibili coppie (come quella di Giulia Cavaglià e Francesco Sole). Ma come sarà il reality se il Covid-19 impone il distanziamento sociale?

Temptation Island, casting aperti

I casting per Temptation Island sono attualmente aperti. A confermarlo è stato uno dei bracci destri di Maria De Filippi, Raffaella Mennoia. Coppie e single, dunque, potrebbero presto entrare a far parte del cast ufficiale del reality che, diciamolo, avrà l’assoluta necessità di cambiare la sua struttura di base. La redazione, comunque, è impegnata per far sì che il programma possa effettivamente andare in onda il prima possibile e in tutta sicurezza.

“Con la speranza che la situazione possa tornare il prima possibile alla normalità” dice la Mennoia, “la redazione di Temptation Island è attiva”. Un buon segno per tutti i fan che, comunque, si chiedono quando questo potrà avvenire. Non è semplice definire i tempi dato che, in condizioni normali, le registrazioni sarebbero iniziate a breve.

Una struttura diversa

Ma come sarà Temptation Island? Per sua natura, infatti, il programma non può prescindere dai contatti fisici che sono, però, attualmente vietati. Ecco perché, si vocifera, che le alternative che consentirebbero la messa in onda potrebbero essere due. Bisogna, poi, vedere quale delle due attuare.

Si potrebbe prevedere, innanzitutto, una variante natalizia registrata, quindi, in inverno. Lo scenario non sarebbe il mare ma, magari, la montagna. La seconda ipotesi è quella di isolare in quarantena sia le coppie che i single (in modalità singola) per un mese. Finita la quarantena, sbarcherebbero tutti nei villaggi dove si svolgerebbe la registrazione del programma con le consuete vicissitudini tra i concorrenti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!