Giornalista senza pantaloni finisce in diretta: imbarazzo alla ABC News [VIDEO]

Con l’emergenza COVID in molti stati d mondo è stato imposto lo smary working, per consentire ai lavoratori di continuare le loro mansioni senza recarsi in ufficio. Sicuramente non c’è nulla  di male nel fare il proprio lavoro al PC comodamente in pigiama, o tra il letto e il divano. Ma se il lavoro consiste nell’essere ripresi in CAM ci vuole massima cura ai dettagli. Attenzione che non ha avuto il giornalista senza pantaloni mentre era in diretta. Un passo falso che gli è costato imbarazzo, e che ha fatto il giro del web.

Giornalista senza pantaloni: il video finito in rete

A quanto pare anche i servizi di quotidiani e reportistica stanno funzionando da casa. Un giornalista della ABC News ha però fatto male i suoi conti, ed è stato beccato senza i pantaloni. Mentre stava trasmettendo un rapporto in diretta TV, la telecamera lo ha ripreso un po’ troppo da lontano,individuando dunque il particolare imbarazzante: il giornalista senza pantaloni .

Will Reeve, figlio del defunto attore Christopher Reeve, è apparso martedì mattina su Good Morning America per presentare un rapporto sulle farmacie che usano i droni per consegnare farmaci ai pazienti. Alla fine del segmento, il chryon nella parte inferiore dello schermo è scomparso. La qual cosa ha mostrato che Reeve era completamente vestito solo dal collo alla vita.

La reazione ironica

Reeve, che ha utilizzato la propria macchina fotografica per mettere in piedi il servizio da casa, in seguito ha scritto un post su Twitter per giustificarsi. In tal sede ha spiegato che il segmento non ha mostrato certo la sua biancheria intima, ma piuttosto un paio di pantaloncini da allenamento succinti per l’esercizio che aveva programmato di fare dopo la fine del suo servizio. Sempre nel tweet ha scritto ironizzando sulla gaffe “Spero che tutti abbiano avuto una risata oggi più che necessaria”.

Ovviamente la parte del video che ritrae il giornalista senza pantaloni ha fato subito il giro del web, raccogliendo commenti sarcastici e migliaia di like.

Una gaffe insomma che può aiutare gli altri lavoratori da casa ad evitare di vestire troppo easy, ma di fare attenzione anche al look, perché non si può mai sapere se un datore possa fare richieste specifiche.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!