Ricetta torta di mele in padella: pronta in soli 20 minuti

La ricetta della torta di mele in padella è un’ottima e veloce alternativa a quella “classica”, comunemente fatta da tutti. Questo tipo di dolce si prepara in 20 minuti ed è molto semplice da realizzare. Vediamo insieme quali sono i passaggi da compiere per un risultato perfetto!

Torta di mele in padella: una variante leggera e pratica

Qui non è previsto l’utilizzo del forno, ma bensì di una comodissima e comune padella antiaderente: la ricetta. Gli ingredienti necessari per la preparazione del nostro dolce sono:

  • 300 g di farina 00
  • 3 uova
  • 180 g di zucchero
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • burro qb
  • 100 ml di olio di semi
  • 100 ml di latte
  • 1 limone
  • 2 mele
  • zucchero vanigliato qb

La preparazione della torta: solo 20 minuti

Per prima cosa mescoliamo lo zucchero con le uova ed amalgamiamo per bene fino ad ottenere un composto omogeneo e senza grumi. Aiutatevi con uno sbattitore e montate per circa 15 minuti. Successivamente aggiungete l’olio, poi la farina (setacciata) ed il lievito (setacciato). Uniamo poi lentamente il latte a temperatura ambiente e la scorza di limone.

Procuriamoci una padella antiaderente e ungiamola con del burro in modo che il composto non resti attaccato alla superficie. Adagiamo sul suo fondo le fettine di mela tagliate precedentemente e copriamole poi con il composto ottenuto.

Mettiamo a questo punto la padella a fuoco lentissimo e lasciamo cuocere per circa 20 minuti con un coperchio. Dopo che la cottura sarà ultimata, giriamo la nostra torta dall’altro lato e lasciamola raffreddare. La torta di mele in padella va servita fredda, con l’aggiunta di zucchero a velo, che potrà essere inserito non appena il dolce si sarà raffreddato. Se volete renderla ancora più profumata, potete aggiungere un pizzico di cannella in polvere nell’impasto, in modo da addolcire ancora di più il tutto.

Questa versione (apprezzatissima dai più piccoli) è utilissima per tutte le mamme che vogliono preparare ai loro bimbi qualcosa di buono, ma allo stesso tempo di nutriente e soprattutto in pochissimo tempo. Potete inoltre gustarla a colazione, sostituirla alla merenda o servirla come dessert dopo un pranzo o una cena. Il suo gusto leggero si presta a qual si voglia eventualità.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Marissa Anastasio: