Roma: trovato corpo carbonizzato di un uomo su un balcone

Una tragedia si è verificata a Roma, nel quartiere Trionfale in un appartamento in via Fani. Le Forze dell’Ordine, allertate dai vicini, si sono trovati di fronte ad una scena raccapricciante. Sul balcone dell’abitazione giaceva un corpo carbonizzato e quasi irriconoscibile. A ridurlo in quello stato sarebbe stata la compagna che, come ha raccontato alle Autorità, avrebbe dato fuoco all’uomo ormai morto per cause naturali.

Roma: donna brucia cadavere del compagno

Un brutto fatto di cronaca si è verificato a Roma. Nella giornata di domenica 3 maggio, in Via Mario Fani, i Carabinieri hanno fatto una macabra scoperta. A chiamare le Forze dell’Ordine sono stati i vicini della vittima, che da molti giorni sentivano un odore acre provenire dall’appartamento. Di certo, non potevano immaginare quanto accaduto.

I Carabinieri del Ris sono entrati nell’abitazione sita nel quartiere Trionfale di Roma. Al suo interno vi era una donna, che ha detto di essere la compagna della vittima. Poi, il racconto assurdo. La 70enne, compagna della vittima, ha asserito che l’uomo era malato di cancro da diverso tempo e che avrebbe trovato la morte per cause naturali. Solo successivamente, gli avrebbe dato fuoco per evitare che gli odori provenienti dal corpo in stato di decomposizione diventassero insopportabili. La ‘procedura’ sarebbe avvenuta proprio sul balcone, utilizzando degli stracci imbevuti di materiale infiammabile.

La donna soffrirebbe di problemi psichici

I Carabinieri di Roma hanno ascoltato con attenzione il racconto della donna, in modo da ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. I Vigili del Fuoco hanno recuperato il corpo della vittima, completamente carbonizzata.

Durante la perquisizione, le Forze dell’Ordine hanno trovato l’abitazione in pessime condizioni, con masse di oggetti accumulati. Pare che la donna sia seguita dalla Asl per problemi psichici. Al momento dell’arrivo dei Carabinieri, si trovava in stato di shock. Le indagini proseguiranno serrate, visto che non si esclude nessuna pista.

Sul corpo della vittima è stata disposta l’autopsia che, insieme ad altri elementi, sarà essenziale per risalire alle esatte cause del decesso. La versione della donna infatti, non convince del tutto gli inquirenti. Quanto accaduto in questo appartamento di Roma ha lasciato sconcertati i vicini e gli amici della vittima, che non si capacitano di quanto successo. L’uomo è stato descritto come gentile, riservato ed educato. Molto magro, forse per la malattia, era solito passeggiare con i suoi adorati cani. Le autorità competenti hanno disposto il sequestro dell’abitazione e sono al lavoro per effettuare i rilievi del caso.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Anticipazioni Tv: