Luca Onestini attaccato dagli haters, Lui: “fatevi una bella camomilla”

Luca Onestini in mutande
Luca Onestini

Luca Onestini, una mascherina fa scoppiare il caos

Luca Onestini in queste ultime ore si è arrabbiato non poco sui social, aggredendo gli hater che non sanno fare altro che creare pasticci ingiustificati piazzati praticamente sul nulla. Ogni scusa è buona per sfogare la propria rabbia contro qualcuno che non ha nemmeno a che fare con la propria vita.

Il ragazzo ex di Uomini e Donne ed ex gieffino è stato infatti aggredito perché è andato a correre con la mascherina. Probabilmente se avesse fatto il contrario sarebbe stato aggredito alla stessa maniera.

In questi giorni dopo l’ultimo decreto di Conte, è stato chiarito che a dover indossare la mascherina con obbligo sono soltanto coloro che escono di casa per andare a fare la spesa, per andare a fare una passeggiata anche nei dintorni di casa o per lavoro. Mentre coloro che vogliono fare sport, camminando veloce o addirittura andando a correre, sono liberi di farlo, senza doverla indossare. L’ultima scoperta è che andare in giro con la mascherina, correndo, fa male alla salute.

Luca Onestini il problema di allergia lo costringe ad indossarla nonostante tutto

Luca Onestini sa tutto. Nonostante questo ha però deciso di indossarla, per sicurezza propria. Quando ha postato una foto, di corsa con la mascherina sul volto è scoppiato il caos. Questo infatti non è piaciuto agli haters che lo hanno attaccato. Lui si è arrabbiato ed ha chiesto se è libero di indossare un dispositivo che lo aiuta a contrastare l’allergia o deve dare spiegazioni o chiedere permesso per tutto.

La sua risposta è arrivata in merito a commenti spiacevoli di persone che lo hanno accusato di essere ignorante, di non aver considerato tutti i problemi di salute anche gravi che da questa sua scelta possono derivare. Secondo lui questo avviene perché nessuno di loro ha realmente un da fare, altrimenti non si preoccuperebbero di cose che non li riguardano. Si tratta di decisioni che nessuno ha il diritto di sindacare. Ha ragione. Come lui tutti gli altri vip o personaggi conosciuti che vengono criticati per ogni cosa anche senza un reale motivo.

L’attacco agli haters che però potrebbero essere semplici fan

Il ragazzo ha parlato contro gli haters, in realtà non sa se si tratta di fan che gli vogliono bene e cercano di proteggerlo  nel modo sbagliato. Luca in genere adora ricevere commenti, consigli da chiunque, fin quando però non si oltrepassano i limiti.

Rendere pubblica la propria vita non vuol dire essere in possesso del diritto di violare la privacy, aggredire o essere invadenti ogni qualvolta si voglia. Bisogna sapere rispettare i limiti e spesso questo non riesce bene.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!