Gelato lacrimogeno prodotto ad Hong Kong: un motivo si nasconde dietro questo gusto

Ad Hong Kong una gelateria di produzione artigianale ha messo in commercio un nuovo gusto. Si tratta di un gelato lacrimogeno, che però nasconde un motivo profondo dietro il suo apparente significato. Serve infatti a ricordare alla gente del posto le proteste democratiche che si stavano verificando prima della pandemia di coronavirus .

Gelato lacrimogeno: bizzarra idea ma molto significativa

Il proprietario del salone di Hong Kong, che ha scelto di rimanere anonimo per evitare ripercussioni con l’ autorità cinese , afferma di aver introdotto lo strano sapore per mostrare sostegno al movimento politico. Da quando la pandemia di coronavirus ha fermato il mondo dal punto di vista economico e politico, le riunioni di massa sono state bandite in molte aree – dopo la pandemia, il movimento spera di riprendere. Parlando con i media, il proprietario ha dichiarato: “Volevamo creare un sapore che ricordi alle persone che devono ancora essere combattivi e partecipare al movimento di protesta e non perdere la loro passione”.

Qual è l’ingrediente principale?

Secondo come raccontano i media locali, l’ingrediente principale del gelato sono i grani di pepe nero. Questi servono a ricordare ai cittadini di Hong Kong i colpi sparati dalla polizia durante le manifestazioni dell’anno scorso. E la speranza è che tutti lo provino.

Una cliente assidua della gelateria ha voluto provare il nuovo gusto. E ha dichiarato: “Ha il sapore dei gas lacrimogeni. All’inizio è difficile respirare ed è davvero pungente e irritante. Mi fa venire voglia di bere molta acqua immediatamente. Lo considero un flashback che mi ricorda quanto dolore ho provato durante il movimento di protesta e che non dovrei dimenticarlo. Nessuno dovrebbe”

Secondo quanto riferito, il proprietario della gelateria, che ha 31 anni ha provato diversi ingredienti come wasabi e senape prima di decidere il sapore finale. In pratica tosta e macina i grani di pepe neri interi e li inserisce in un composto a gelato, in stile italiano. Sebbene provochi una leggera sensazione di calore, ha in linea di massima un suo retrogusto singolare, anche se i più delicati potrebbero avvertire una sensazione di irritazione alla gola. Questo gelato lacrimogeno deve ricordare il sapore che si avverte quando si respirano i gas lanciati dalla polizia.

Secondo i media locali, durante le proteste sono stati sparati oltre 16.000 colpi di gas lacrimogeni. La rivolta è sorta all’indomani di una proposta di legge che avrebbe consentito l’estradizione di sospetti criminali nella Cina continentale per affrontare le accuse.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Alessia D'Anna: