Bambola presa per cadavere: polizia inizia indagine per omicidio

Foto dalla scena del crimine della bambola scambiata per cadavere

Episodio imbarazzante per degli agenti di polizia che cominciano un’indagine di omicidio, prendendo per cadavere una bambola, di quelle usate per i momenti intimi. La bizzarra scoperta sulla “scena del crimine” includeva anche sangue animale e cervelli, alcuni capi di lingerie e un calzino. La polizia non ha idea di chi abbia scaricato questo pupazzo nel bel mezzo del nulla, o perché.

Bambola a grandezza d’uomo scambiata per cadavere: la reazione della polizia

La polizia si è detta molto perplessa su questo misterioso “corpo” trovato sul lato di una strada principale nel nord del Queensland, in Australia. Gli agenti, rispondendo alle segnalazioni di quello che sembrava essere un cadavere avvolto in una coperta intorno alle 7 del mattino, ha deciso di intervenire. Ha tracciato un perimetro e ha chiuso temporaneamente l’autostrada Bruce, poco meno di quattro miglia a sud di Bowen. Il tutto senza ancora sapere si trattasse di una bambola molto realistica.

Solo dopo alcune ore di esame da esperti forensi, il “corpo” si è rivelato essere una bambola altamente realistica che, secondo il suo manuale di istruzioni, si chiama Naomi. Gli agenti forensi hanno iniziato le indagini per poi concludere la relazione dichiarando che il corpo ritrovato è una replica di un essere umano. Questo almeno è quanto fa sapere la polizia del Queensland in una nota, aggiungendo che la scena del crimine è stata liberata. Tuttavia gli ufficiali continueranno le indagini sulle origini della bambola.

Quello che però ha fuorviato la polizia è il fatto che, la “scena del crimine” fosse perfetta. C’erano anche schizzi di quello che sembrava essere sangue animale e tessuto cerebrale, oltre a due pezzi di lingerie femminile, un paio di mutande da uomo, una calza e il manuale dell’utente di Naomi.

Il post su facebook e le reazioni del web

Gli agenti di polizia del Queensland ha pubblicato un resoconto della bizzarra scoperta sulla pagina Facebook. Non sono tardati ad arrivare i commenti di diversi utenti, i quali hanno ipotizzato che lasciare il manichino per adulri sul lato della strada potesse essere una sorta di scherzo

Un utente ha detto “Immagino che qualcuno stia gioendo della burla fatta ai poliziotti… felice che il loro scherzo abbia fatto loro i loro 15 minuti di fama”. Insomma il dubbio che possa trattarsi di una provocazione è venuto sia ai poliziotti che alle persone del posto. Quello che ora preme sapere è chi sia il proprietario della bambola e perche abbia inscenato un omicidio.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Alessia D'Anna: