Gregory Tyree Boyce l’attore di Twilight trovato morto insieme alla compagna

Gregory Tyree Boyce
Gregory Tyree Boyce

E’ morto Gregory Tyree Boyce, l’attore di Twilight è stato trovato senza vita insieme alla compagna Natalie, misteriose le circostanze della scomparsa, la polizia indaga

E’ stato trovato senza vita l’attore americano Gregory Tyree Boyce. L’attore di Twilight aveva 30 anni ed è stato trovato morto nella sua casa di Las Vegas insieme alla sua compagna Natalie. La morte risale al 13 maggio, ma la notizia è stata diffusa in queste ore. Diventato celebre per la sua partecipazione alla saga di Twilight, in cui interpretava Tyler Crowley, l’attore è morto in circostanze misteriose.

La polizia indaga per far luce sulla vicenda e per capire che cosa ha provocato la morte sua e quella della compagna Natalie Adepoju. Sono attualmente in corso le indagini e la polizia locale sta cercando di capire cosa è successo. A diffondere la notizia della loro morte è stato il portale E! News, che ha rivelato come a dare l’allarme sia stata una cugina di Boyce.

Gregory Tyree Boyce e compagna morti in circostanze misteriose

La donna pare fosse preoccupata di non avere notizie dal cugino e pensava che Boyce fosse andato a Los Angeles. Tuttavia, dopo aver visto l’auto parcheggiata sotto casa la donna ha pensato di avere dei chiarimenti da parte del cugino che non le rispondeva.

Boyce aveva scelto Las Vegas per vivere insieme alla compagna Natalie, per essere anche vicino alla sua famiglia. Andava spesso anche a Los Angeles per vedere la figlia Alaya, che ha 10 anni, avuta da una relazione precedente. Gli amici ricordano l’attore come una persona piena di vita, un vero animatore, che adorava stare con tutti. La sua scomparsa prematura ha addolorato molto amici e colleghi, che non lo dimenticheranno facilmente.

Aperta una raccolta fondi per aiutare la famiglia di Natalie

Ancora non è certa la causa della morte di Gregory Tyree Boyce e della compagna Natalie. Fra le ipotesi potrebbe anche esserci un abuso di droga da parte della coppia, oppure di alcol, ma potrebbe anche trattarsi di omicidio o suicidio.

Un’altra delle supposizioni avanzate è che ci sia stata una fuga di gas letale, dalla quale non hanno potuto difendersi. Insomma, le indagini proseguono e ancora nulla è stato accertato come prova della loro morte. Nel frattempo sul sito Gofundme è stata aperta una raccolta fondi per aiutare la famiglia di Natalie. La donna lascia anche lei un figlio, due fratelli, un sorella e il padre.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!