Perde il cellulare durante un furto: svelata la sua identità da Facebook

Un “ladro d’auto” colto in flagranza di reato ha perso il suo cellulare mentre scappava. Il proprietario del furgone ha trovato lo smartphone che risultava collegato a Facebook, e così sono riusciti a dargli un volto. Oltre al telefono ha perso anche la patente di guida per cui è stato facile individuarlo.

Perde il cellulare durante il furto: brutti cinque minuti per un ladro

Un aspirante ladro d’auto ha avuto dei brutti cinque minuti qualche giorno fa, e la sua brutta figura ormai è di dominio pubblico. Il giovane è stato colto in flagrante dal proprietario del furgone che voleva rubare. Ma per lui, scappare non è bastato per farla franca. Il ladro infatti ha perso il telefono e il documento d’identità mentre si allontanava correndo dal luogo del tentato furono.

Il telefono del mancato criminale è stato trovato poco distante dal luogo del delitto sbloccato e dunque facilmente accessibile. Il dispositivo risultava ancora collegato a Facebook e tutti i messaggi che gli arrivavano erano bel leggibili sul display. Così il proprietario del mezzo ha deciso di giocargli un bel tiro mancino, per vendetta.

A tal proposito, il Manchester Evening News spiega come il proprietario del furgone abbia taggato il presunto ladro in un post di Facebook, dicendo: “Ecco la migliore mente di Newton Heath. Tentativo fallito di rubare”. Frattanto poi, diffonde un post social in cui scrive: “Se qualcuno conosce questo ragazzo, ti preghiamo di contattarci, vogliamo solo restituirgli il suo telefono.”

La vendetta del proprietario del furgone quasi rubato

È continuata così la vendetta del proprietario del mezzo. Usava lo smartphone del ladro, aggiornando gli stati di Facebook con provocazioni affinché venisse allo scoperto. Ha cambiato la sua condizione di lavoro, ha pubblicato post definendosi ladro. Insomma, ha provato in tutti i modi a farlo fare avanti, non riuscendoci.

I commenti degli utenti facebook sono stati tutti molto ironici e sornioni nei riguardi di questa persona che non ha saputo nascondere a dovere la sua identità. Non a caso la storia di questo ladro ha fatto il giro del mondo, suscitando pareri molto piccanti per questo sciocco criminale. Sta di fatto che per ora ancora nessuno si è fatto avti per reclamare documenti, cellulare e identità Facebook.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Alessia D'Anna: