Cane robot raduna pecore: testato il nuovo congegno tecnologico [Video]

Cane robot

La tecnologia fa continuamente passi da gigante. L’utilizzo di congegno elettronici misti all’intelligenza artificiale sta andando ben oltre i limiti della fantasia. Quello che negli scorsi anni abbiamo visto in molti film potrebbe dunque diventare realtà? La risposta è sì, e arriva dritta dalla Nuova Zelanda. I media locali fanno sapere che in queste ore è stato testato un cane robot, che nelle sue attività non ha nulla da invidiare al vero animale. Pare addirittura sia in grado di radunare le pecore.

Cane Robot: società di ingegneria testano il nuovo modello

Una società di ingegneria statunitense e una società di software della Nuova Zelanda hanno messo a punto questo cane robot. Era dunque giunto il momento di mettere alla prova le capacità di questo nuovo congegno robotico. Capacita che raggiungono un livello tale, da emulare le sue controparti biologiche con un compito canino tradizionale: radunare le pecore al pascolo.

Per tale ragione compagnia di robotica Rocos sta usando Spot. Si tratta di un cane robot sviluppato dalla Boston Dynamics con sede nel Massachusetts, per allevare pecore nelle fattorie della Nuova Zelanda. La Rocos ha affermato che il suo software consente a Spot di essere controllato da remoto mentre guida le pecore attraverso terreni a volte difficili da percorrere perché montuosi.

L’intervista alle due società

“L’era dei robot autonomi non è più solo un mito. I nostri clienti stanno aumentando le loro forze di lavoro umane per automatizzare i processi fisici che sono spesso noiosi, sporchi o pericolosi. Le organizzazioni possono ora progettare, pianificare e gestire le missioni di ispezione in remoto”. A dichiararlo è l’amministratore delegato di Rocos David Inggs

Dal suo canto invece, la Boston Dynamics ha affermato che la sua collaborazione con Rocos le sta permettendo di esplorare numerose possibili applicazioni per i suoi robot. “Siamo entusiasti di vedere Rocos abilitare le funzionalità chiave per Spot e i nostri partner del settore. Le applicazioni del settore che stiamo esplorando con Rocos vedranno questa importante tecnologia creare nuove efficienze per le aziende di tutto il mondo”. A dirlo è Michael Perry, vice di Boston Dynamics presidente dello sviluppo aziendale, che si dice soddisfatto dei risultati raggiunti.

Siamo dunque entrati nel vivo dell’automazione, della robotica. Ragione per cui, qualcuno si domanda se questa sia una cosa positiva. O se invece sta giungendo il momento apocalittico in cui i robot prenderanno il sopravvento sui loro creatori. Per adesso, l’uomo si gode queste vittorie nel campo dell’ingegneria.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Alessia D'Anna: