Alessandro Borghese uno degli chef più amati si confessa “Ho visto la morte in faccia”

Alessandro Borghese
Alessandro Borghese

Alessandro Borghese periodo difficile, tutto ciò che c’è da sapere sulla sua vita privata

Alessandro Borghese è sempre stata una persona molto riservata, che non ha voluto parlare di se ai giornali, tenendo tantissimo alla privacy. Adesso ha scelto di raccontare tutto ciò che vuole che la gente sappia, sia per la situazione momentanea e futura nel campo della ristorazione, sia della sua famiglia e della vita quotidiana. La sua vita privata così come quella di milioni di Italiani nel periodo dello lockdown è cambiata parecchio, molte abitudini sono andate via da un momento all’altro. Si è dovuto rinunciare a parecchie cose, ma è felice di averlo fatto.

In questa occasione ha voluto parlare di ciò che è successo quando era giovane. Era il 1994 quando il piccolo Borghese ha vissuto un naufragio, un’esperienza che lo ha cambiato e che nessuno penserebbe mai di vivere, nemmeno nei sogni. Eppure è successo e in quell’occasione Alessandro ha cambiato ritmo di vita e modo di pensare. Ciò che è veramente importante nella vita è avere una famiglia, ecco perché invita tutti a viverla più possibile. In quel caso lui ha rischiato di perdere ciò che amava realmente.

Alessandro Borghese i suoi segreti del lockdown e l’invito a vivere tutto profondamente

Alessandro Borghese dice di sapere che il periodo della quarantena è stato difficile per tutti, nonostante questo bisogna essere sempre positivi e considerare l’aspetto positivo. È difficile pensare esista, a causa della difficoltà economica ma è vero che chiunque ha avuto modo di trascorrere più tempo in compagnia dei propri cari, che lavorando in molti casi non si riesce a vedere come si vorrebbe.

Di sé racconta che durante il periodo della quarantena lui non ha mai cucinato, al suo posto ha cucinato la suocera che è parecchio brava in cucina. Parla benissimo di lei e delle sue cinque donne. Borghese infatti vive insieme alla suocera, alla moglie, alle sue due figlie, Arizona e Alexandra e la tata. Entrambe le figlie amano la cucina, entrambe amano assaggiare ciò che si prepara per il pranzo e la cena, sono delle buone forchette, ovviamente non potrebbe essere diversamente dato che sono figlie di uno chef.

La lessandroe Borghese, ecco le sue paure

Borghese non ha timore di affermare che in questo momento ha tanta paura di ciò che succederà nel suo settore. La frase due mette parecchio i bastoni tra le ruote ai ristoratori. la crisi economica ha messo in ginocchio locali e ristoranti di tutto il mondo e adesso ripartire è difficile, soprattutto con le nuove regole sulla sicurezza post emergenza sanitaria. Nonostante questo cerca di essere ottimista e di far forza a chi come lui deve rialzarsi le maniche e ripartire da zero.

Però bisogna anche essere un pizzico realisti e quindi dice che secondo lui ci vorranno circa due anni per poter tornare alla normalità. Non sarà lo Stato a risolvere il problema, quindi ci sarà una grossa scrematura, qualcuno soccomberá, qualcun altro invece riuscirà a rialzarsi e ad andare avanti. Allo stesso tempo lui vorrebbe che chiunque cercasse di acquistare soltanto prodotti made in Italy, proprio per aiutare anche i piccoli commercianti italiani.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!