Georgette Polizzi la dura confessione “era un mostro, mi spegneva le sigarette addosso”

Georgette Polizzi
Georgette Polizzi

Arriva la confessione di Georgette Polizzi, l’ex protagonista di Temptation Island racconta aspetti inquietanti della sua infanzia

E’ dura e amara la confessione di Georgette Polizzi. L’ex protagonista di Temptation Island torna a far parlare di se per alcune scottanti rivelazioni fatte in un video pubblicato su Instagram. Le rivelazioni riguardano il suo passato, in particolare la sua infanzia, durante la quale ha vissuto cose sconvolgenti.

Amata e apprezzata dai suoi followers, la Polizzi è una donna diretta e sincera, che parla senza peli sulla lingua. Georgette è infatti conosciuta per il suo carattere diretto, e non nasconde nulla, neanche le amare verità. E di amare verità si parla nella sua confessione, che hanno a che fare con la sua infanzia. La Polizzi ha conquistato il pubblico anche per la sua determinazione che l’ha fatta reagire quando due anni fa ha scoperto di soffrire di sclerosi multipla.

Georgette Polizzi parla della madre che la maltrattava

Nel suo libro I lividi non hanno colore l’ex protagonista di Temptaion Island ha parlato della sua terribile infanzia. Ha infatti confessato di avere avuto una madre che la maltrattava e la picchiava continuamente. La donna aveva preso decisioni sbagliate e a pagarne le conseguenze è stata proprio lei, Georgette.

La Polizzi ha detto che la madre era una dirigente di banca ma quando ha incontrato suo padre la sua vita è cambiata. Soprattutto quando è nata lei le cose sono andate ancora peggio. Il nonno di Georgette era originario di Monreale e quando la madre ha scoperto di essere incinta l’ha cancellata dalla sua vita. Con le lacrime agli occhi Georgette ha confessato che la madre era una bestia e le spegneva le sigarette sulla pelle.

La Polizzi e il dramma della sua infanzia

Non solo, la mordeva anche e la picchiava a sangue. Per picchiarla usava qualsiasi oggetto le capitasse fra le mani, tanto che ancora oggi ha i segni sul suo corpo. La Polizzi ha rivelato molte verità nel suo libro e ha aperto il suo cuore ai suoi followers. Ha dunque narrato i drammi che da piccola ha dovuto subire da una madre che poi è stata uccisa da un compagno violento.

Per Georgette vivere la sua infanzia in quel modo è stato terribile ed è cresciuta con regole e punizioni fuori da ogni morale. Dalle sue parole si scorge la sofferenza non appena ricorda quanto ha vissuto.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!