Paola Caruso, appello da Barbara D’Urso, “Siamo stati dimenticati..”

Paola Caruso
Paola Caruso

Paola Caruso, l’ex Bonas di Avanti un altro, è intervenuta domenica sera a Live: Non è la D’Urso per parlare di quella che è la situazione, gravissima, in cui versa il mondo dello spettacolo. Anche le showgirls, quali lei è, sono in grande difficoltà dal momento che non si lavora da mesi e non è chiaro quando si potrà tornare a farlo in sicurezza.

Nel frattempo, però, le spese continuano ad esserci e le entrate sono molto inferiori rispetto alle uscite. Paola Caruso, poi, ha un bambino piccolo ed ha rinnovato tutta la sua angoscia e la sua preoccupazione per il futuro della creatura. Vediamo cos’ha detto in quello che è apparso come un vero e proprio appello.

Paola Caruso, preoccupazione per la crisi

Dopo aver condiviso la sua preoccupazione per l’attuale situazione con i propri fans sui social ed aver, anche, rilasciato diverse interviste a vari settimanali, Paola Caruso ne ha parlato da Barbara D’Urso. La ragazza ha usato parole molto chiare e si è rivolta, stavolta, direttamente al pubblico affinché non dimentichi gli artisti. “Noi artisti siamo stati dimenticati” ha detto la ragazza con un viso che esprimeva, già da solo, tutta la sua angoscia.

“Sono molto preoccupata” ha detto “perché le uscite sono spesso più delle entrate”. Paola Caruso, quindi, non usa mezzi termini e fa comprendere come la crisi economica la stia interessando molto da vicino. E con un figlio piccolo da mantenere è chiaro che il problema viene molto più sentito! In una recente intervista, tra l’altro, la Caruso aveva già detto di essere molto angosciata per il suo futuro e per quello di suo figlio.

Un settore in grandi difficoltà

Anche il settore dell’arte (in generale) sta dunque attraversando un momento di grandissima difficoltà. Lo ha ribadito Sabrina Ferilli alcuni giorni fa alla finale di Amici Speciali (vinta da Irama), lo hanno fatto Gerry Scotti, Michelle Hunziker e molti altri lavoratori del mondo dello spettacolo. Anche Sandra Milo, lo ricordiamo, ha protestato duramente per questa vicenda incatenandosi davanti a Palazzo Chigi.

La Milo ha ottenuto di poter incontrare Giuseppe Conte il quale le avrebbe promesso che il settore dello spettacolo non verrà mai lasciato da solo. Eppure le proteste, oltre quella di Paola Caruso, non mancano. Persino Al Bano Carrisi ha sostenuto di non poter vivere con la sola pensione da 1.470 euro. “Con le giuste accortezze andrò avanti un anno” ha detto. E poi?

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!