Panda al Guinzaglio: web indignato, ma in realtà si tratta di un cane [VIDEO]

Panda al guinzaglio
Panda al guinzaglio

Un video girato il 6 giugno e pubblicato sul web sembra mostrare un panda al guinzaglio che viene portato a spasso da una donna. L’episodio è avvenuto nella città di Leshan, nel sud della Cina. Dopo le forti indignazioni del web è stato rivelato che il “panda” era in realtà un cane tinto di bianco e nero.

Panda al guinzaglio: per fortuna un malinteso

Non sorprende che il video abbia causato un po’ di indignazione quando la gente lo ha visto, ma il panda al guinzaglio non era in realtà un orso. Dopo le sommosse social, si scopre che il “panda” era in realtà un cane bianco chow-chow di nome Mei Niu (in inglese Pretty Girl) che è stato tinto dal suo proprietario per assomigliare un panda.

Questo a quanto pare perché Yang Yan, il proprietario del cane, pensava che avesse sembianze somolo ad un panda e ha decido di farlo assomigliare ancora di più. Il signor Yan ha detto che dopo aver avuto l’idea, ha usato delle tinture naturali che pare si usino spesso anche sugli animali e ha creato le macchie nere sul manto bianco di Mei Niu.

Un malinteso risolto in breve tempo

Secondo quanto descritto dai media locali, non è la prima volta che un cane in Cina viene scambiato per un panda. È successo anche l’anno scorso quando il proprietario del caffè per animali domestici Cute Pet Games, situato in un centro commerciale a Chengdu, ha tinto i suoi sei cani chow chow per farli assomigliare a dei panda. Quella volta, l’organizzazione per i diritti degli animali PETA ha condannato le azioni del proprietario.

Diciamoci la verità, tingere i capelli può essere alla moda, ma solo per gli umani che lo fanno con cognizione di causa. È ingiusto che gli animali subiscano ciò solo per i capricci dei loro proprietari. Inoltre c’è anche da considerare che esistono sempre dei rischi con l’uso di coloranti sugli animali, sulla loro pelliccia, pelle, naso e occhi. Gli animali non dovrebbero essere uno strumento per fare quello che vogliamo.

Circa il panda al guinzaglio, comunque, il proprietario ha assicurato di aver usato una tintura che non fa male alla salute dei cani. Ha infatti dichiarato: “La tintura che è stata usata sul mio cane è stata realizzata con prodotti selezionati accuratamente dunque è sicura al 100%. Pertanto, abbiamo acquistato la tintura e abbiamo assunto specialisti per applicarla sul manto del mio cane”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!