Kate Middleton, l’insinuazione da parte di una rivista: sarebbe anoressica

Kate Middleton
Kate Middleton

Il prestigioso mensile britannico Tatler ha dedicato un pezzo a Kate Middleton, facendo di lei un ritratto davvero poco lusinghiero. La rivista ha definito la moglie di William d’Inghilterra pacchiana, troppo magra e troppo spossata per poter affrontare il suo ruolo di mamma e di educatrice dei figlioletti. Sulla copertina del numero di luglio/agosto, la duchessa appare in abito bianco e sorridente.

Il titolo che l’accompagna sembra tutto, tranne che offensivo: “Catherine The Great” ovvero “Caterina la grande”, una probabile citazione all’omonima zarina che regnò sulla Russia alla fine del 18esimo secolo. L’articolo dedicato a Kate è di Anna Pasternak, pronipote di Boris Pasternak, autore del Dottor Zivago. Cosa avrà scritto l’autrice su Middleton? Qui sotto ve lo sveliamo!

Kate Middleton: le critiche di Anna Pasternak

Anna Pasternak non è stata certo generosa con Kate Middleton all’interno del suo articolo. L’autrice parla di una duchessa dal “linguaggio del corpo rigido”. In Kate, a detta di Pasternak, non ci sarebbe, inoltre, “nulla da amare o da detestare”. Una donna impenetrabile la moglie di William, che cercherebbe di imitare la regina Elisabetta, copiando il suo tono di voce. Come spiega Valery Lisander in un suo recente articolo pubblicato su Grand Hotel, Tatler non è una rivista qualsiasi, né tantomeno uno di quei tabloid che, spesso e volentieri, hanno causato più di una noia alla famiglia reale inglese.

Tatler è, al contrario, una rivista lussuosa e raffinata, destinata agli esponenti dell’alta società britannica. Una rivista, il cui staff è benvoluto da ricconi e nobili inglesi, i quali aprono volentieri le porte delle loro case allo staff, per far sì che fotografi la loro vita agiata, affinché testimoni chiaramente la loro “dolce vita” per dirla alla Fellini. Sempre Valery Lisander su Grand Hotel, spiega come l’attacco di Tatler a Kate Middleton possa essere paragonabile ad un fuoco amico, ovvero, quando un soldato spara per errore un colpo ad un suo commilitone.

Lo spettro dell’anoressia

Tatler ha alluso ad una possibile forma di anoressia di cui Kate Middleton starebbe soffrendo. Nessuna dichiarazione palese, giusto qualche insinuazione da parte di Anna Pasternak quando, riferendosi alla moglie di William, parla di una “magrezza preoccupante”. Addirittura, l’autrice dell’articolo fa un paragone con la suocera di Kate, la defunta lady Diana, che di anoressia soffrì realmente.

Kate Middleton e suo marito William non sono rimasti certo a guardare dopo simili accuse ed hanno emesso un comunicato in cui precisano come l’articolo redatto da Anna Pasternak sia “falso e inaccurato”. Tatler è stato accusato di sessismo e di woman-shaming, ovvero, il fenomeno che si manifesta quando una donna viene criticata per la sua apparenza. William e Kate hanno chiesto, tramite avvocato, che Tatler cancelli l’articolo quantomeno dal web. Richiesta a cui il magazine, almeno per il momento, non avrebbe intenzione di assolvere.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!