Erica senza K, aggredita la troupe di Striscia la Notizia (Video)

Erica senza K striscia la notizia

Sono passate poche settimane dall’ultima aggressione subìta da una troupe di Striscia la Notizia. Purtroppo è successo di nuovo! A farne le spese è stata Erica senza K, una delle inviate del TG satirico, pesantemente aggredita e minacciata. L’aggressione è avvenuta in Calabria e a metterla in atto è stato un rivenditore di auto.

Le conseguenze per Erica senza K sono state rilevanti. Oltre l’enorme paura derivante dal fatto in sé stesso, si sono aggiunti i problemi fisici che hanno portato ad una prognosi di ben 10 giorni per la nota inviata del TG satirico. Perché questa nuova aggressione che vedremo a Striscia stasera? Vediamone i dettagli.

Erica senza K, l’inchiesta

Ciò su cui verteva il nuovo servizio di Erica senza K per Striscia la Notizia era la pratica della schilometrata, abitudine, di molti rivenditori. Sulla base di diverse segnalazioni, la troupe di Striscia si è recata a San Marco Argentano, in provincia di Cosenza. Proprio in questo centro calabrese pare che un rivenditore usi “taroccare” il numero dei chilometri delle automobili per venderle ad un prezzo superiore.

Non è la prima volta che il TG satirico si occupa di questo tipo di pratica, scorretta e, naturalmente, illegale. Erica senza K, insieme a Luca Abete che vestiva i panni del cameraman, si è recata proprio da questo rivenditore per chiedere spiegazioni su quest’usanza particolarmente grave. Sono bastati pochi minuti per scatenare la furia del proprietario della concessionaria e di tutta la famiglia.

L’aggressione e le successive minacce

Dopo le prime parole si è passato subito ai fatti. Per Erica senza K e tutta la troupe di Striscia la Notizia è iniziato, a quel punto, l’incubo dell’aggressione. La prima a pagarne le conseguenza è stata proprio l’inviato seguita, a breve, da Luca Abete che, a quanto pare, ha subìto un pestaggio davvero molto violento. Conseguenze gravissime sia per pe persone che per le cose. Dieci giorni di prognosi per Erica senza K, 6 giorni per un operatore e molte escoriazioni per gli altri componenti della troupe.

Anche l’attrezzatura è stata pesantemente danneggiate. Parte delle riprese, a quanto pare, è andata perduta con immagini che, dunque, non vedremo mai. Erica senza K ha tenuto, dopo quanto accaduto, a rassicurare tutti pubblicando un video sul sito di Striscia. Pare, poi, che l’inviata sia stata minacciata “Se il servizio andrà in onda” ha detto “mi verranno a prendere sotto casa e questo fa davvero paura”. (Qui il video)

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!