Elodie prede le difese di Sergio Sylvestre, poi affonda Matteo Salvini: “Uomo piccolo…” [VIDEO]

Elodie e Salvini

La polemica sulla performance di Sergio Sylvestre alla finale di Coppa Italia

Nonostante siano trascorsi alcuni giorni continua la polemica dopo l’esibizione di Sergio Sylvetre in occasione della finalissima di Coppa Italia disputata a Roma tra il Napoli e la Juventus. L’ex trionfatore di Amici di Maria De Filippi mercoledì sera è stato chiamato per cantare ad inizio match l’Inno di Mameli. Ma coloro che ha guardato la partita avrà sicuramente notato qualcosa di strano durante la performance del cantante.

A quanto pare, per la forte emozione il professionista ha dimenticato parte del testo e di conseguenza è rimasto in silenzio. Gaffe che ha scatenato una serie di critiche sul web e sui vari social network. Tra i vari commenti al vetriolo anche quello del lader della Lega Nord Matteo Salvini. A quel punto è arrivata la replica dello stesso Sylvestre e successivamente anche quella di Elodie Di Patrizi che ha preso le difese di quest’ultimo.

Elodie al veleno contro Salvini

“Sbaglia l’Inno e saluta col pugno chiuso! Ma dove l’hanno trovato?!? Povera Italia!”, ha scritto Matteo Salvini sui suoi canali social. Parole che non sono piaciute per niente al popolo del web, infatti molti utenti non hanno perso tempo a criticare l’ex Ministro dell’Interno. Gli internauti hanno preso le difese di Sergio Sylvestre condannato l’uscita del leghista.

Per tale ragione anche Elodie Di Patrizi, che ha condiviso l’esperienza ad Amici col cantante in questione, ha rotto il silenzio e sparato a zero contro il leader della Lega Nord. La cantante italo-francese che al momento è in vetta alle classifiche col singolo ‘Guaranà’, rivolgendosi all’ex vicepremier su Twitter ha scritto: “Non perde mai l’occasione per dimostrare quello che è, un piccolo uomo”. (Continua dopo il video)

La replica di Sergio Sylvestre e la critica a Salvini

Dopo che sul web si è sollevato un polverone mediatico, Sergio Sylvestre ha trovato giusto dare la sua versione dei fatti. L’ex allievo di Amici è stato raggiunto da un giornalista del Corriere della Sera e a lui ha detto la verità. In poche parole il cantante non ha dimenticato le parole dell’Inno di Mameli ma l’emozione gli ha giocato un brutto scherzo. “Per me cantare lì era importante. Quando mi sono bloccato era perché mi ero commosso, mi veniva da piangere”, ha detto il ragazzo.

Poi quest’ultimo ha dato una stoccata a Matteo Salvini: “A Salvini dico che forse dovrebbe informarsi meglio. Dovrebbe cercare di capire cosa significa quel pugno o un movimento come Black Lives Matter. Ma in fondo non può, lui non può capire cosa vuol dire essere nero. Io però sono nato così. Se ha qualche dubbio sul significato del mio pugno, lo invito a chiamarmi”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)