Pier Silvio Berlusconi, rinuncia amara a Mediaset: “Impossibile farlo…”

Pier Silvio Berlusconi

Pier Silvio Berlusconi costretto ad annullare la presentazione dei palinsesti autunnali

Rispetto il passato quest’anno purtroppo non ci sarà nessuna presentazione ufficiale dei nuovi palinsesti Mediaset. A luglio verranno presentasti al pubblico e alla stampa ma senza la cerimonia di rito dove di solito sono presenti giornalisti e altre persone. Per quale ragione? Anche stavolta c’entra l’emergenza sanitaria da Covid-19.

L’azienda del Biscione già dallo scorso febbraio, prima che nel nostro Paese scoppiasse la pandemia, ha vietato ogni tipo di assembramento rinunciando agli spettatori in studio nelle varie trasmissioni televisive. Anche Pier Silvio Berlusconi e Mediaset, quindi, si sono visti costretti ad annullare la manifestazione.

I programmi che vedremo in autunno su Canale 5

Per tale ragione, attraverso una nota ufficiale Mediaset, il vicepresidente e amministratore delegato Pier Silvio Berlusconi ha scritto: “Abbiamo atteso fino a oggi, ma arrivati a metà giugno dobbiamo prendere atto che è ancora impossibile ipotizzare un appuntamento di questo tipo in luglio” . Di conseguenza l’azienda del Biscione comunicherà i nuovi palinsesti autunnali prima della pausa estiva. Nonostante i vari rumors sono stati confermati i grandi format che rappresentano la colonna portante per l’azienda televisiva sita a Cologno Monzese.

Quindi i telespettatori di Canale 5 da settembre avranno modo di vedere il Grande Fratello Vip, ma anche LivebNon è la D’Urso. Barbara D’urso ha nuovamente fatto il pienone con i suoi tre programmi: Pomeriggio Cinque, Domenica Live e appunto Live, ma anche la 17esima edizione del Grande Fratello Nip prevista per la primavera del 2021.

Rai e Mediaset hanno monopolizzato le prime serate negli ultimi mesi

Stando ai palinsesti autunnali, nella rete ammiraglia Mediaset troveremo anche il talent show Amici di Maria De Filippi, il tg satirico Striscia la Notizia, ma anche Tu si que vales, C’è Posta per Te, e i game show Caduta Libera e Avanti un altro. Ovviamente ci saranno pellicole cinematograficcheb e tanta informazione. Nel frattempo, stando agli ultimi dati forniti, la TV di Stato è quella del Biscione hanno monopolizzato il 70% degli ascolti in prime time.

Sul noto portale di Davide Maggio si legge: “Un’analisi stilata dall’Osservatorio dello Studio Frasi sui dati Auditel ha attestato come nell’annata appena conclusa, la tv abbia aumentato nel complesso il numero di spettatori: il consumo è stato in media di 11,4 milioni di spettatori nelle 24 ore e di 26,2 milioni nella fascia di prime time“.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Miriam Esposito: