Seppioline e piselli al sugo

Seppioline e piselli al sugo con pomodorini e prezzemolo e una bottiglia di Vermentino di Gallura.

Le seppioline sono dei prelibati molluschi perfetti nella preparazione di molte ricette che vanno dagli antipasti, passando per i primi, fino ad arrivare ai secondi. Una delle ricette più famose sono gli spaghettini al nero di seppia. Ma lo sapete che le seppie hanno la capacità di mimetizzarsi? Ebbene si! Riescono a farlo a seconda del fondale in cui si trovano e grazie al colore del mantello, inoltre è ben noto che in caso di pericolo spruzzano l’inchiostro nero di cui sono dotate.  Un’altra curiosità sulle seppioline è come riuscire a riconoscere il maschio dalla femmina, il maschio ha una riga bianca lungo tutta la pinna che la femmina non ha. Pensate che durante il periodo riproduttivo nel caso in cui un maschio venga rifiutato da una seppia femmina oppure mandato via dagli altri maschi dominanti, per lui non è un problema perché riesce comunque ad accoppiarsi, come? Riesce a prendere lo stesso colore della femmina riuscendo così ad avvicinarsi al gruppo senza dare nell’occhio e fecondandole a sorpresa. Ancora un ultimo dettaglio, prima di pulire le seppie ricordatevi sempre di indossare dei guanti leggeri, in modo tale da non sporcarvi con l’inchiostro. Certo è che la seppia non ha un bell’aspetto, anzi tutt’altro ma se tralasciamo l’estetica, con questo mollusco si preparano ottime pietanze, come la ricetta qui di seguito spiegata; è un tipico piatto invernale, ma è talmente buono che può essere servito tutto l’anno; è un ottimo secondo di pesce e verdure adatto ad essere servito come piatto unico.

Tempo di preparazione: 15 minuti      Cottura: 40 minuti             Dosi per 4 persone

Ingredienti: 1 kg di seppioline già pulite; 600 gr di piselli; 200 gr di passata di pomodoro; 200 gr di pomodori di Pachino; 1 cipolla dorata; prezzemolo; peperoncino; brodo vegetale; olio estra vergine di oliva; vino bianco secco; sale; pepe.

Preparazione:

  • Per prima cosa bisogna lavare bene le seppioline sotto acqua corrente; tritare finemente la cipolla e il prezzemolo; tagliare i pomodori di Pachino in 4 parti.
  • Mettere l’olio extra vergine di oliva in una capace padella e far rosolare la cipolla e il prezzemolo per qualche minuto, aggiungere i pomodorini e le seppioline, aggiungere un pizzico di sale, lasciare cuocere per 5 minuti e sfumare con un bicchiere di vino bianco secco.
  • Quando tutto il liquido sarà evaporato è il momento di aggiungere i piselli e la passata di pomodoro, far cuocere per 30-40 minuti circa e all’occorrenza aggiungere del brodo vegetale.
  • Quando le seppioline risulteranno morbide è il momento di insaporire il piatto con sale, pepe e se piace aggiungere del peperoncino rosso in polvere. Servire caldo e accompagnare con delle fette di pane abbrustolito e aromatizzato con dell’aglio.
Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!