Joel Schumacher regista del film Batman, è morto dopo lunga battaglia contro il cancro

Joel Schumacher
Joel Schumacher

Joel Schumacher scomparso all’età di 80 anni

Joel Schumacher, regista statunitense conosciuto per aver diretto i due capitoli di Batman, Batman Forever e infine Batman e Robin. L’uomo è morto dopo aver lottato per tanti anni contro il cancro, all’età di 80 anni. Una filmografia ricca, tra tutti i titoli noti, riconosciamo Ragazzi perduti, Un giorno di ordinaria follia, Il cliente.

Aveva cominciato la carriera lavorativa alla Revlon. Come primo impegno lavorativo ebbe il ruolo di designer di abbigliamento, poi diventò costumista, poi scrisse la sceneggiatura di Car wash-stazione di servizio e poi così ebbe inizio la collaborazione a tanti film che non ebbero ai tempi chissà quale notorietà per esempio The Wiz, un film del 1978.

La regia cinematografica gli ha regalato un debutto che nessuno dimenticherà mai The Incredible shrinking Woman, nel 1981, al quale collaborò Lily Tomlin. A seguire ha sostituito Tim Burton nei film di Batman, l’ultimo Batman e Robin invece, tanto atteso, è stato accolto malissimo dai critici e dai fan di Batman che hanno avuto tanto da ridire. Forse perchè le aspettative erano elevate. Gli incassi maggiori per lui sono arrivati con Un giorno di ordinaria follia al quale ha collaborato Michael Douglas vincitore del per l’interpretazione.

Joel Schumacher ha ridimensionato i suoi progetti anche a causa delle critiche per l’uscita dell’ultimo Batman e Robin

Joel Schumacher aveva tanti progetti, ma a causa di critiche e vari problemi ha dovuto ridimensionare i progetti per il futuro con la Warner Bros. Ha dovuto fermare anche la produzione di pellicole legate ai supereroi, soprattutto Batman.

L’ultimo film da ricordare è del 2011, con Nicolas Cage e Nicole Kidman, Trespass che è stato tanto apprezzato durante il Film Festival Internazionale che si è svolto a Toronto. Ha collaborato con tantissimi artisti e nomi importanti che probabilmente grazie a lui, come oggi scrivono sui social, sono diventati attori di grande fama.

La famiglia ed i social perdono uno dei più grandi registi della storia del cinema

Nonostante tutto anche se i critici non lo hanno mai visto di buon occhio, ha avuto tre nomination agli Oscar. Il regista era figlio di padre statunitense di religione Battista, Francis Schumacher. Invece la madre era una ebrea svedese, Marion Kantor.

Da sempre determinato, è cresciuto con un obiettivo che è riuscito a raggiungere in pochissimo tempo, lasciando a 80 anni il mondo del cinema che ha già sentito la sua assenza. Sui social tanti pensieri a lui dedicati, tanti messaggi di cordoglio per la sua famiglia.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!