Will Smith vittima di violenza in famiglia, “Mio padre mi picchiava..”

Will Smith
Will Smith

Anche dietro un grande sorriso può nascondersi la più grande delle sofferenze! È quanto avviene per Will Smith, il noto attore statunitense che tutti siamo abituati a vedere sempre sorridente. Eppure, in una recente intervista (fatta tra l’altro dalla moglie al Red Watch Talk), l’uomo ha fatto confessioni private importanti che hanno fatto raggelare il sangue dei fans.

Will Smith, infatti, ha confessato di essere stato vittima di violenze in famiglia da parte del padre. Episodi violenti che gli hanno lasciato delle cicatrici sia sul corpo che sul cuore. Un’infanzia ricca di dolore e di ingiustizia che l’ha portato ad una consapevolezza incredibile già dall’età di appena 6 anni. Mai e poi mai, ha giurato, sarebbe stato come suo padre. Ecco le sue parole.

Will Smith, il suo rapporto col papà

Nel momento stesso in cui i fans hanno appreso che Will Smith veniva picchiato costantemente dal padre, riportando anche qualche danno permanente, la domanda è stata una sola. Qual è il rapporto che lo lega oggi con il padre e qual’era, invece, quando era solo un bambino? Vale la pena rispondere prima di entrare nei dettagli del racconto.

“Quando si arrabbiava” ha confessato Will Smith “si trasformava nella persona più stupida che abbia mai incontrato”. Poi aggiunge “Nonostante questo, oggi, non provo rancore nei suoi confronti”. Anche se, dunque, l’attore statunitense ha confermato di aver sofferto moltissimo, ha affermato di non avercela con il padre e di non provare alcuna forma di rancore per lui.

Un’infanzia di violenze

Un’infanzia vissuta nelle violenze, però, non si dimentica a prescindere che si porti rancore, o meno, per chi l’ha causata. “Volevo diventare papà da quando avevo 6 anni” ha raccontato Will Smith “tutto sommato ho amato la mia famiglia ma so che non sarei mai stato come mio padre, spesso in preda ad attacchi d’ira”. Ed in effetti è così: Smith con i suoi 3 figli è sempre stato un padre disponibile, amorevole e presente.

“Io ero un bambino educato e gentile” ha confermato Will Smith “nonostante questo sono stato schiaffeggiato e picchiato. Così sono cresciuto in una famiglia in cui l’aggressione fisica era concessa. Ho riportato cicatrici esteriori ma anche interiori e ho anche visto mio padre che picchiava mia madre. Insomma, un momento difficile l’infanzia per l’attore americano che ha voluto concludere affermando che eventi di questo tipo si portano dietro per tutta la vita perché feriscono moltissimo sotto il profilo emotivo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!