Michael Jackson dubbi sulla sua morte, sbucano fuori 13 lettere segrete all’amico

Michael Jackson

Ombre sulla morte di Michael Jackson, spuntano 13 lettere segrete scritte all’amico, si infittisce il mistero sulle cause del decesso

Si riapre il mistero sulla morta di Michael Jackson, avvenuta il 25 giugno 2009. Da sempre ci sono stati dubbi sul decesso dell’artista e il rinvenimento di alcune lettere segrete spuntate improvvisamente stanno alimentando ulteriori dubbi. Sono state trovate infatti 13 lettere segrete scritte dal Re del Pop all’amico.

A distanza di undici anni dalla scomparsa si torna quindi a parlare di Michael Jackson. Non si placano le indiscrezioni e le lettere ritrovate gettano ombre ancora più insistenti sulla sua morte. Pare che le lettere siano state direttamente da Jackson qualche settimana prima di morire all’amico Michael Jacobshagen. Nelle queste lettere il cantante diceva di avere il terrore che qualcuno volesse ucciderlo e quindi temeva per la sua vita.

Michael Jackson scriveva nelle lettere che qualcuno voleva ucciderlo

L’amico Michael Jacobshagen è stato una persona molto importante nella vita dell’artista. A lui Jackson confidava i suoi segreti e le sue paure, come appunto ha fatto anche nelle lettere che gli ha scritto. Nel corso del programma televisivo australiano “Sunday Night” a cui Michael Jacobshagen è intervenuto, ha detto la stessa cosa.

Ha detto proprio che l’artista aveva paura di morire, ma più che altro temeva di essere ucciso. Il cantante nelle lettere ha anche detto che qualcuno gli faceva pressione e questo lo sconvolgeva. Jackson però nelle missive non fa nomi, ma qualcuno suppone che si trattasse dei promotori della AEG. Erano loro infatti gli organizzatori del tour che doveva avere luogo in Inghilterra. Jacobshagen ha anche aggiunto che Michael era molto provato in quel periodo e non stava molto bene.

Anche la figlia Paris Jackson è convinta che il padre è stato ucciso

A fare una concezione personale di tutta la vicenda è invece la figlia del cantante, Paris Jackson. Qualche tempo fa la donna ha affermato che il padre era stato ucciso e tutta la famiglia ne è convinta. La donna aveva rilasciato le sue affermazioni in un’intervista concessa al magazine Rolling Stone.

Paris ha detto che se a molti questo può apparire come una teoria complottista, in realtà i loro sospetti sono veri. Secondo la famiglia, infatti, storia ufficiale sulla morte dell’artista è solamente una montatura. Anche Paris ha detto che il padre le diceva che qualcuno un giorno lo avrebbe ucciso.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!