Mara Venier, anticipazioni sulla prossima edizione di Domenica In

Mara Venier

Ormai manca davvero poco! Domani 28 giugno 2020 si concluderà l’attuale edizione di Domenica In che darà, dunque, appuntamento ai suoi telespettatori al termine dell’estate. Mara Venier ha risposto ad alcune domande inerenti proprio la trasmissione e le ripresa di settembre per la quale potrebbero esserci alcune interessanti novità.

Al momento, naturalmente, si tratta di indiscrezioni e progetti per cui Mara Venier non ha assolutamente confermato nulla. Ha, però, tenuto ad intervenire per parlare del suo programma al quale è legatissima e che ha portato a termine nonostante la pandemia da Coronavirus prima e l’infortunio alla caviglia dopo. Vediamo cos’ha detto la conduttrice.

Mara Venier, la prossima Domenica In

Domenica 28 giugno 2020 si concluderà un’edizione di Domenica In che rimarrà nella storia sia per i telespettatori che per gli addetti ai lavori. L’emergenza legata al Covid-19, infatti, ha costretto a drastici cambi di palinsesto ed ha anche fermato la trasmissione per una settimana. La stessa Mara Venier ha tenuto a ribadire che nulla è riuscito a fermarla tranne il Coronavirus che, però, ha inciso soltanto per una settimana.

Per quanto concerne la prossima edizione di Domenica In, Mara Venier ha anticipato di avere non poche idee per rendere il programma sempre più competitivo. Dopo gli ottimi risultati ottenuti in questa stagione, la Venier vorrebbe rifare il gruppone come accadeva nelle primissime edizioni. “Non ho ancora le idee chiare” ha detto la conduttrice per aggiungere “Una cosa l’ho capita: il format sono io. Mi piacerebbe avere non un cast fisso ma amici con cui condividere qualche domenica e manterrò le interviste”.

Un messaggio importante

Se Mara Venier si è dilungata abbastanza a parlare della prossima edizione di Domenica In, ed è anche comprensibile adesso che questa stagione impegnativa volge al termine, ha avuto modo di lanciare anche un messaggio importante ai più giovani. Il riferimento è, in particolare, ai giovani che vogliono debuttare nel mondo dello spettacolo.Non devono guardare al denaro ha detto la Venier “Ma alla qualità: se il programma è interessante la chance va presa al volo, anche gratis”.

Mara Venier ha poi confessato di aver esordito in televisione lavorando praticamente gratuitamente. La sua prima paga sono stati pomodori, olio d’oliva e mozzarelle. Non vi era denaro a disposizione ma dato che per lei il programma valeva (si trattava di Di che pasta sei), ha accettato la sfida. Ottima scelta dato che così, ha confessato, ha imparato a fare le interviste.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Patrizia Maimone: Appassionata di scrittura, webwriter con esperienza decennale, sono convinta che le parole sono al centro del mondo. Come diceva Alessandro Baricco, "Scrivere è una forma sofisticata di silenzio".