Fabio Rovazzi racconta il suo ritorno “finalmente non vedevo l’ora”

Fabio Rovazzi
Fabio Rovazzi

Fabio Rovazzi si confessa a Domenica In con Mara Venier: i progetti lavorativi e la perdita di suo nonno

Nella puntata di Domenica in di Mara Venier arriva come ospite Fabio Rovazzi. Il cantante, amato soprattutto dai giovani per canzoni “Come andiamo a comandare” e tanti altri successi, non ha nascosto la voglia di ricominciare a lanciarsi in progetti musicali e in sounds completamente nuovi. Ha spiegato che in questo periodo, sta facendo dei lavori nella sua casa e si sta concentrando molto su questa ristrutturazione.

In realtà, però è anche pronto per ricominciare con progetti musicali importanti. È un periodo particolare per lui dicendo che vuole sperimentare cose nuove. Infatti, ha lanciato un nuovo singolo contanti e Raf. Rovazzi poi, spiega che negli ultimi anni ha fatto davvero dei passi da gigante da un punto di vista della carriera. Infatti, nel corso della trasmissione ha parlato della sua partecipazione a Sanremo giovani e quella a Domenica in. Per l’estate poi, ha ancora tanto da mettere in campo.

L’estate di Fabio Rovazzi

Nel corso della trasmissione Domenica In, Fabio Rovazzi spiega che per l’estate si sta organizzando nel miglior modo possibile. Sicuramente trascorrerà le vacanze nel Belpaese con due settimane di relax spiegando che saranno necessarie per dargli la carica e partire con nuovi progetti lavorativi. Si vuole concentrare sul mondo della musica.

Infatti, oltre a questo brano Liberi di Danti insieme a Raf, ha deciso che farà anche dell’altro. Su Instagram oramai da molto tempo non partecipa come prima: il suo ultimo post risale allo scorso 2 Giugno. Intanto però, quello che si vede sono delle immagini di qualche novità sulla sua vita privata. Basti pensare che è alle prese con degli scatoloni e dei lavori in casa che gli stanno rubando tantissimo tempo.

La morte del nonno

Fabio Rovazzi non ha mai nascosto la sua rabbia in merito al Coronavirus. Non è solo per come la pandemia ha cambiato la sua vita, ma anche sulle ipotesi di complottismo.Il cantante ha spiegato che quando sente le persone parlare della tesi del complotto o quando qualcuno afferma che il Coronavirus non esiste, si innervosisce molto.

Ha perso, infatti suo nonno che era ricoverato in una RSA e quindi questo atteggiamento negazionista non lo concepisce.Tra le altre cose, proprio per il modo in cui si sente dopo aver perso anche suo nonno, ha spiegato a  Mara Venier che non se la sente di festeggiare ma piuttosto di parlare di temi più seri in questo momento.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!