Serena Mollicone, De Santis: ‘Una sconfitta consumata anno dopo anno’

Serena Mollicone
Serena Mollicone

Nell’udienza per l’omicidio di Serena Mollicone hanno preso parola gli avvocati di parte civile Sandro Salera, Sandro Salera e Federica Nardone. La testimonianza di De Santis è stata molto commovente, in quanto il legale ha dichiarato di aver ricostruito la morte della ragazza come suo padre Guglielmo avrebbe voluto. Un’udienza preliminare importante e di forte impatto.

Come informa Tg24, De Santis, legale del defunto Guglielmo Mollicone, ha ricostruito tutti i passaggi salienti dell’omicidio di Serena. L’avvocato ha affermato ciò che sarebbe accaduto secondo il suo punto di vista, anche ciò che potrebbe essere avvenuto all’interno della caserma dei carabinieri il 1 giugno 2001, giorno in cui Serena è stata uccisa.

Serena Mollicone: il lavoro dell’avvocato Dario De Santis

Commoventi alcuni passaggi dell’avvocato Dario De Santis riguardo la sua ricostruzione dell’omicidio di Serena Mollicone. Si è parlato della buona fede della 18enne e della bontà che lei dimostrava nei confronti del prossimo. È stato chiesto il rinvio al giudizio per i cinque imputati. Dario De Santis, intervistato ai microfoni di Tg24, ha dichiarato di aver cercato, nel corso dell’udienza, di dire tutto ciò che Guglielmo avrebbe gradito. Il legale si è augurato di essere riuscito a farlo al meglio. De Santis ha aggiunto che tutto ciò è stato finalizzato alla richiesta della cosa “più semplice, ma anche più difficile che ci sia: giustizia”.

Guglielmo: un cliente e un amico per l’avvocato De Santis

Con la morte di Guglielmo Mollicone, Dario De Santis non ha perso soltanto un cliente, ma anche un amico. A ribadirlo lo stesso legale nel corso dell’intervista. “Guglielmo merita l’onore del pianto” ha specificato De Santis. Un onore, questo, che meritano soltanto le “persone valorose”. L’avvocato ha aggiunto che Guglielmo merita anche di più: un esito di giustizia. Dario De Santis ha affermato che il caso di Serena Mollicone sia una vicenda che non può rimanere senza giustizia.

Verità e giustizia

Dario De Santis chiede solamente verità e giustizia per Serena Mollicone. Due elementi che sono “il diritto assoluto per ogni cittadino”. L’avvocato De Santis ha poi sottolineato una leggera lamentela, ossia che finora si è faticato a ottenere verità e giustizia. Il legale di Guglielmo Mollicone preferisce comunque non esprimersi al di fuori della sede processuale in merito al processo stesso.

Un’ingiustizia, a detta dell’avvocato, c’è in questa vicenda comunque: il ritardo nella risposta da parte della giustizia: “Una sconfitta che si è consumata anno dopo anno”. La decisione da parte del gup sul rinvio al giudizio dei cinque indagati per l’omicidio di Serena sarà espressa in data 24 luglio.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!