Flavio Insinna, la straziante confessione a Io e Te: “Quando se ne è andato siamo esplosi di dolore”

Flavio Insinna
Flavio Insinna

Flavio Insinna a Io e te parla della morte del padre

Qualche tempo fa Flavio Insinna e Pierluigi Diaco si sono incontrati fortuitamente in un ristorante della Capitale. in quell’occasione il conduttore de L’Eredità gli aveva promesso che sarebbe andato ospite in una puntata di Io e Te. A distanza di tempo il professionista romano ha mantenuto la promessa, infatti era presente nell’appuntamento in onda venerdì 3 luglio 2020.

L’ex padrone di casa del game show Affari Tuoi non piace molto parlare di sé e rilasciare delle intervista, infatti nel programma pomeridiano di Rai Uno ha ribadito: “Si rischia di passare la vita a dire “io, io, io, io…”, e “io” è un pronome rischiosissimo”. Poi Insinna ha parlato del dolore lacerante che lui e sua madre hanno provato in occasione della morte del padre. “Quando papà se n’è andato, siamo esplosi in un dolore inspiegabile l’uno con l’altra”.

Il conduttore romano ricorda il periodo di depressione

Nell’ultima puntata settimanale di Io e te Flavio Insinna ha rilasciato un’intervista davvero toccante. Il padrone di casa de L’Eredità difficilmente va ospite in altre trasmissioni per parlare della sua vita privata. Ma per il format pomeridiano condotto da Pierluigi Diaco ha fatto un’eccezione. Dopo anni il professionista capitolino è tornato a parlare di un tasto dolente: la depressione.

Confrontandosi con il giornalista, l’attore ha ricordato: “Mi ha salvato mio padre che, da medico, a un certo punto ha detto: “Basta, ora facciamo così”. Anni fa Insinna aveva attraversato un periodo nero e di conseguenza si era lasciato andare. Per fortuna il padre era ancora in vita e grazie e lui Flavio è riuscito a vedere la luce in fondo al tunnel.

Flavio Insinna e la confessione sul quiz tv L’Eredità

Intervistato a Io e Te, Flavio Insinna si è trovato davanti un Pierluigi Diaco in lacrime. Il motivo? Il padrone di casa del programma Rai e il suo ospite sin da subito hanno trovato una certa sintonia.

A quel punto il conduttore del game show L’Eredità, in pausa per l’estate, ha asserito: “I primi mesi ho presentato malissimo. Prendere l’eredità di Fabrizio Frizzi era un disastro. Il pubblico ha una grande pazienza”. Il quiz tv, tranne imprevisti dovrebbe tornare in onda il prossimo autunno.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!