Alberto Matano, il ricordo straziante: le ultime toccanti parole rivolte al Maestro [VIDEO]

Alberto Matano

Alberto Matano ricorda il compianto Ennio Morricone

Nella giornata di lunedì ci ha lasciato il grande Maestro Ennio Morricone. Una morte che non ha lasciato indifferente nessuno visto la sua capacità di trasformare la musica in emozioni e ricordi indelebili. Tra i vari personaggi che hanno voluto esprimere un pensiero al musicista c’è anche Alberto Matano, conduttore de La vita in diretta.

Il giornalista calabrese ha voluto rendere omaggio al grande compositore di memorabili di colonne sonore per il cinema postando su Instagram un commovente filmato che, nel giro di pochi minuti ha raccolto in moltissime visualizzazioni e reazioni. Andiamo a vedere nel dettaglio di cosa si tratta.

Il tributo del giornalista al Maestro e compositore

Purtroppo Ennio Morricone ci lascia all’età di 91 anni. Una morte improvvisa arrivata dopo una caduta. Anche Alberto Matano che al momento è in pausa estiva con La vita in diretta, attraverso il suo canale Instagram ha voluto ricordare il grande Maestro romano conosciuto in tutto il mondo.

Nel post in questione si vede il compositore in primo piano, accompagnato dalla seguente didascalia: “La musica senza orchestra non esiste”. Le parole di #enniomorricone nella sua ultima intervista @vitaindiretta Grazie Maestro”. Poche parole ma ricche si significato che hanno colpito il cuore dei suoi follower. Infatti il suo pensiero al musicista e compositore di colonne sonore ha ricevuto migliaia di likes e commenti di condoglianze. (Continua dopo il video)

Alberto Matano e le polemiche con Lorella Cuccarini: la storia infinita

Nel frattempo Alberto Matano si sta godendo i primi giorni di ferie dopo una lunga stagione alla guida de La vita in diretta al fianco di Lorella Cuccarini. Ma il giornalista calabrese ha dovuto fare i conti con gli attacchi del collega Pierluigi Diaco che gli ha espresso il suo parere negativo sul comportamento che ha avuto con la soubrette romana.

Quest’ultima infatti, prima della messa in onda dell’ultima puntata del rotocalco pomeridiano di Rai Uno ha scritto una lettera nella quale lo accusava di essere un maschilista. Missiva che ha sollevato un polverone mediatico e che ha diviso gli addetti ai lavori della vita in diretta a metà. Una parte ha preso le difese dell’ex mezzo busto del Tg1 e l’altra quelle della conduttrice capitolina.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!