Nick Cordero, attore di Broadway morto per Coronavirus: aveva 41 anni

Nick Cordero
Nick Cordero

Nick Cordero ha ceduto. Il suo corpo non ha retto

Nick Cordero ha lasciato senza parole tutto il mondo dopo essere stato ucciso dal coronavirus. L’attore ha condotto una lunga ed estenuante battaglia, tra la speranza e la sofferenza. Alla fine però a vincere è stato il virus. Le sue condizioni si sono subito presentate critiche quando a metà giugno la moglie ha informato i follower e tutti i suoi fan che le condizioni non erano positive. Ai tempi l’attore non poteva nemmeno parlare avendo il ventilatore attaccato.

Nonostante tutto è sempre stato presente e consapevole di ciò che stesse succedendo, tanto da rispondere a tutte le domande con un cenno degli occhi. Sbalzi di pressione, infezioni, avevano aggravato le sue condizioni ed aveva anche perso più o meno 30 kg, era irriconoscibile. I medici avevano informato la famiglia che qualora fosse uscito dall’ospedale si sarebbe dovuto oltre che tenere sotto controllo, anche sottoporre ad un percorso di recupero.

Nick Cordero, ricoverato dal 30 marzo è deceduto il 5 luglio dopo aver perso 30 kg

Nick Cordero quindi all’uscita dall’ospedale sarebbe dovuto entrare in un centro di riabilitazione per rimanerci per parecchio tempo, almeno gli sarebbe servito un mese di riabilitazione per riprendere una sola settimana di terapia intensiva alla quale è stato sottoposto. Ma i conti sono stati inutili perchè alla fine a quanto pare non ce l’ha fatta dopo tre mesi di lunga lotta. L’uomo è entrato in ospedale giorno 30 marzo, poi è stato per diverso tempo in coma farmacologico per evitare che gli venisse amputata una gamba. Successivamente essendo diventato sempre più debole ha ceduto.

La stella di Broadway non ce l’ha fatta, va vinto il virus. D’altronde un po’ i suoi followers se lo aspettavano anche perchè la moglie in queste ultime settimane aveva raccontato di averlo visto troppo debole e che probabilmente non ce l’avrebbe fatta. Non avrebbe mai potuto avere tutte le energie necessarie per farcela. Infatti qualche giorno dopo, esattamente il 5 luglio è spirato lasciando la terra con tanta sofferenza in corpo.

Il figlio e la moglie piangono la sua scomparsa: adesso sono rimasti soli

L’attore è morto all’ospedale César Sinai di Los Angeles. Proprio lo scorso anno era diventato papà del piccolo Elvis Eduardo Cordero. Dopo la sua morte la moglie gli ha dedicato un lungo post su Instagram che ha commosso tutti i fan.

Il cuore è spezzato in due, sentiremo la mancanza giorno per giorno, non soltanto in ambito professionale ma in qualunque settore. Chi soffrirà particolarmente sarà la famiglia che dovrà fare a meno di lui da adesso in poi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!